Nasce in Italia per volere del Consiglio dei Ministri l’Agenzia per la Cybersecurity

Arriva l'Agenzia per la cybersecurity, ecco di cosa si tratta.

di , pubblicato il
Cybersecurity

È sempre prioritario il tema della cybersecurity, e finalmente anche il nostro paese inizia a fare sul serio. Nasce così la prima agenzia anti hacker, gruppo per la sicurezza informatica, vediamo di cosa si tratta.

Agenzia per la cybersecurity

È nata in Italia la prima Agenzia per la cybersicurezza. La task force è stata istituita dopo l’ultimo decreto del Consiglio dei Ministri. Si tratta di un ente di diritto pubblico a protezione delle informazioni personali, comprese quelle bancarie che si trovano online. Stiamo parlando di un problema che ormai interessa tutti, e che è cresciuto notevolmente con la pandemia. Se è vero infatti che usiamo i servizi online molto di più, è altrettanto vero che anche gli hacker si sono adoperati al massimo per sfruttare la tendenza e aumentare le proprie truffe.

C’è da dire inoltre che la situazione cybersecurity è da troppo tempo precaria, sicuramente colpa anche di una scarsa informazione da parte dei cittadini stessi, ma a volte sono anche le grandi aziende a farsi sorprendere, e lo vediamo con i costanti attacchi che ricevono da hacker e cybercriminali vari. Ma torniamo all’agenzia per la Cybersecurity. Cosa farà precisamente? L’istituzione vigilerà attentamente sui furti di identità e di account sui social, sistema sovente utilizzato per inscenare truffe online. Eviterà inoltre la sottrazione di PIN dalle carte, e saranno sotto la sua lente di ingrandimento anche i numeri di serie delle carte stesse.

Finalmente un’istituzione per la cybersecurity

L’agenzia tutelerà gli interessi nazionali nel campo della cybersecurity, ossia terrà al sicuro da truffe e attacchi hacker tutti i dati immessi nella rete di internet. Benché sia stata istituita dal Consiglio dei Ministri, si tratta comunque di un’agenzia indipendente, dotata cioè di autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria. Il consiglio dei Ministri impartirà comunque le direttive ed emanerà le norme al fine di organizzare e regolamentare al meglio il funzionamento dell’ente. Nell specifico, il Comitato proporrà gli obiettivi da perseguire in relazione alle politiche di cybersecurity, sorveglierà che tali strategie siano in accordo con la sicurezza nazionale, e promuoverà la collaborazione tra enti pubblici e privati al fine di favorire iniziative per il miglioramento della sicurezza online.

Potresti essere interessato anche a WeRide, startup cinese per la guida autonoma, raccoglie 600 milioni di dollari in 5 mesi

Argomenti: ,