Voli Ryanair cancellati o in ritardo: ecco cosa fare e a quanto ammonta il rimborso

Ecco le info per chi ha acquistato un biglietto per voli low cost Ryanair ed ha subito un ritardo o una cancellazione nonché gli obblighi della compagnia aerea nei confronti dei viaggiatori.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
 Ecco  le info per chi ha acquistato un biglietto per voli low cost Ryanair ed ha subito un ritardo o una cancellazione nonché gli obblighi della compagnia aerea nei confronti dei viaggiatori.

Il regolamento 261/2004 dell’Unione Europea comunica che, qualora il volo subisca un ritardo o venga cancellato, i passeggeri potranno far valere i loro diritti. Ecco allora le info per chi ha acquistato un biglietto aereo Ryanair ed ha subito un ritardo o una cancellazione nonché alcuni obblighi della compagnia aerea low cost.

Ritardi voli Ryanair: cosa fare?

Il regolamento dell’Unione Europea 261/2004 stabilisce che qualora il volo aereo subisca un ritardo superiore alle tre ore rispetto all’orario di partenza in caso di voli inferiori ai mille e cinquecento chilometri si avrà diritto ad un indennizzo. Esso sarà di 250 euro. Invece per voli superiori ai chilometri su enunciati all’interno della Ue e per tutti quelli compresi tra i mille e cinquecento ed i tremila allora esso sarà pari a 400 euro. Se la compagnia aerea proporrà un volo alternativo e l’arrivo a destinazione non supererà le due ore dall’orario presunto di arrivo posto sul biglietto per voli di mille e cinquecento chilometri o tre ore per quelli compresi tra i mille e cinquecento ed i tremila allora l’indennizzo sarà ridotto al 50%.

Voli cancellati, che fare?

Qualora il volo venga cancellato, il passeggero potrà richiedere il rimborso del biglietto intero entro sette giorni o la riprotezione con le medesime condizioni di trasporto per la stessa destinazione nel minor tempo possibile. Il passeggero avrà inoltre la possibilità di richiedere la riprotezione non solo alle stesse condizioni di trasporto ma nel giorno che più gli conviene ma in base alla disponibilità dei posti a sedere.

Ryanair che deve fare in caso di voli cancellati o in ritardo?

La compagnia aerea low cost Ryanair in caso di volo cancellato o di ritardo superiore alle due ore sarà tenuta ad offrire in forma totalmente gratuita ai suoi passeggeri un voucher per bibite e pasti (correlato al tempo di attesa), la possibilità di effettuare due telefonate o di inviare un fax o una e-mail o ancora prenotare un hotel in caso di necessità compreso il transfert dall’aeroporto all’albergo. Qualora Ryanair giustifichi la cancellazione o il ritardo con la sigla “Flight Delay” allora dovrà offrire il voucher e le telefonate.

Come chiedere il rimborso a Ryanair

Per chiedere il rimborso a Ryanair si dovrà compilare questo modulo, ecco il link. Sarà permesso effettuare un solo reclamo a prenotazione ma per velocizzare la procedura, nel caso ci siano più persone, allora il consiglio è quello di compilare un modulo cumulativo sempre che la prenotazione si riferisca a tutte le persone che hanno viaggiato assieme.

Si potrà però inserire un solo nome per cui ci dovrà essere una persona che dovrà esplicare la pratica. Sul sito si evince che la documentazione da presentare, in supporto del reclamo, comprenderà i dettagli bancari (nome della Banca/numero di conto/nome dell’intestatario del conto/codice IBAN/codice Swift). Se non si forniranno tutte le informazioni al momento della sottomissione del reclamo si potrebbero avere ritardi nel pagamento. Fatta tale operazione, la Ryanair avrà a disposizione 28 giorni lavorativi per rispondere ed effettuare il pagamento.

Leggete anche: Volare con gli animali: ecco le regole di Alitalia, Ryanair e EasyJet e la documentazione da presentare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Viaggi, Viaggi