Voli cancellati EasyJet, Ryanair, Vueling e Blue Panorama: si potrà scegliere anche il rimborso in denaro

Blue Panorama, EasyJet, Ryanair e Vueling, a seguito dell’intervento dell’Antitrust, hanno deciso che i viaggiatori potranno scegliere anche il rimborso in denaro oltre che il voucher.

di , pubblicato il
Blue Panorama, EasyJet, Ryanair e Vueling, a seguito dell’intervento dell’Antitrust, hanno deciso che i viaggiatori potranno scegliere anche il rimborso in denaro oltre che il voucher.

Blue Panorama, EasyJet, Ryanair e Vueling, a seguito dell’intervento dell’Antitrust, hanno apportato delle modifiche alle comunicazioni inviate ai clienti e alle procedure di assistenza e di rimborso qualora i voli vengano cancellati o riprogrammati. I viaggiatori adesso potranno scegliere tra rimborso e voucher come comunica l’Antitrust che ha deciso di non adottare nessuna misura cautelare nei confronti di tali compagnie aeree low cost. I procedimenti erano stati aperti dall’Autorità alla fine di settembre scorso per sospendere la vendita di ticket di viaggio per voli cancellati poi unilateralmente per i quali si offriva ai consumatori in cambio soltanto il voucher e non il rimborso in denaro.

Cancellazione voli

Vueling, EasyJet, Blue Panorama e Ryanair, comunica l’Autorità, hanno cancellato voli con la motivazione della diffusione del contagio da Coronavirus. Questo è accaduto nonostante il servizio si riferisse a destinazioni e ad un periodo in cui non vi erano dei limiti di circolazione stabiliti dai provvedimenti governativi. Le compagnie aeree, poi, non hanno nemmeno fornito un’assistenza adeguata di informazione ai viaggiatori.

Ora con l’intervento dell’Autorità le 4 compagnie aeree hanno effettuato delle modifiche alle comunicazioni inviate e alle procedure di rimborso e di assistenza nel caso di riprogrammazione o cancellazione voli. In particolare hanno limitato l’utilizzo della causale Coronavirus soltanto nei casi in cui non è possibile operare voli per restrizioni al trasferimento delle persone.

I vettori adesso prevedono che il viaggiatore possa richiedere il rimborso in denaro con tempistiche certe e mediante delle procedure automatizzate. Potrà comunque anche scegliere il voucher.

Si apprende inoltre che le 4 compagnie aeree hanno anche rafforzato le misure di assistenza ai consumatori incrementando gli addetti ai call center.

L’Antitrust ha comunicato infine che proseguiranno i procedimenti principali per capire se ci sono state eventuali pratiche commerciali non corrette.

Potrebbe interessarti:  Biglietti aerei Ryanair, Wizzair e Volotea: offerte voli low cost da 1 euro, sconto del 30% e nuove rotte

[email protected]

Argomenti: ,