Vaglia Eurogiro, MoneyGram, circolare, veloce e postale ordinario: tutte le info

Ecco le principali informazioni in merito al Vaglia Eurogiro, MoneyGram, circolare, veloce e postale ordinario.

di , pubblicato il
Ecco le principali informazioni in merito al Vaglia Eurogiro, MoneyGram, circolare, veloce e postale ordinario.

Money ed Eurogiro di Poste Italiane sono servizi mediante i quali si potrà inviare e ricevere denaro mediante la rete telematica che collega i paesi che aderiscono al circuito. Anche con i vaglia siano essi circolari, postali ordinari e veloci si potranno effettuare pagamenti.

Ecco allora le info più importanti riguardanti tali forme di pagamento.

Vaglia circolare, postale ordinario e veloce: importo massimo

Chi si recherà alle Poste Italiane per effettuare un vaglia circolare non avrà alcun limite massimo per eseguire ogni operazione in quanto esso non avrà limiti di importo. Quello postale ordinario, invece, avrà dei limiti: per ogni operazione, infatti, il limite massimo sarà di 2.582,28 euro ad operazione. Per quanto concerne il vaglia veloce, invece, il limite massimo di valore a transazione sarà il medesimo di quello postale ordinario ovvero di 2.582,28 euro.

MoneyGram, vaglia postale e girata

Coloro che avranno la necessità di ricevere del denaro dall’estero mediante il servizio MoneyGram, dovranno sapere che il limite massima pagabile in Italia ( a seguito della legge sull’antiriciclaggio del denaro numero 197/91) sarà di 999,99 euro. Si potranno però eseguire più transazioni. Qualora invece si abbia la necessità di trasferire un vaglia internazionale tramite girata le Poste comunicano che tale operazione potrà sempre essere eseguita ma soltanto se il vaglia che proviene dall’estero non rechi la clausola “ne payer qu’en main propre” che in italiano significa “pagabile in mani proprie”. Si ricorda che non è prevista alcuna commissione per il cambio di valuta di un vaglia internazionale per quanto concerne i paesi che aderiscono alla stessa moneta unica (quindi per quelli dell’Unione Europea).

Tempistica riscossione vaglia postale e rimborso Eurogiro

Chi vorrà riscuotere il vaglia postale potrà farlo entro la fine del secondo anno successivo a quello di emissione. L’esempio che viene fornito è il seguente: se il vaglia è stato emesso in data 12 marzo 2012, la data di riscossione non potrà essere oltre il 31 dicembre 2014.

Infine, per quanto concerne l’Eurogiro, l’operazione effettuata potrà essere sempre cancellata ma soltanto nel medesimo giorno in cui è stato inviato il denaro.

Ovviamente, la commissione in questo caso sarà rimborsata. Si ricorda infine che per riscuotere l’eurogiro il tempo massimo sarà di 30 giorni. Scaduto tale periodo, l’importo sarà restituito al mittente

Leggete anche: Eurogiro di Poste Italiane: cos’è, caratteristiche principali e quanto costa.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.