Truffa Paypal: richiesta di rimborso, ecco cosa fare

Truffa Paypal tramite e.mail. Fate attenzione se vi arriva un e.mail da Paypal per richiesta rimborso, in realtà è una truffa, un tentativo di Phishing - furto d’identità.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Truffa Paypal tramite e.mail. Fate attenzione se vi arriva un e.mail da Paypal per richiesta rimborso, in realtà è una truffa, un tentativo di Phishing - furto d’identità.

Truffa Paypal tramite e.mail denunciata ultimamente da diversi utenti, che hanno ricevuto un’email con oggetto “PayPal Forma ID PP697” (numero ed oggetto possono variare).

Il testo dell’email è simile a quello inviato realmente da Paypal per le comunicazioni, e il contenuto dell’email invita ad accedere, tramite un modulo, al proprio account per riscuotere un rimborso di tasse. Ma in realtà non c’è nessun rimborso.

Il testo cita: “Tassa d’iscrizione Modulo di Richiesta di rimborso”, poi “I fondi verranno accreditati sulla vostra carta di credito, previa autorizzazione, e si rifletterà nella vostra carta di credito a saldo da 5 a 7 giorni lavorativi” e poi il modulo con su scritto “$67.33 Richiesta di rimborso tasse”.

La Truffa della falsa e.mail Paypal

La maggior parte degli utenti è convinta che ha ricevuto un rimborso inaspettato, per errore di qualche dipendente, e compilando i dati richiesti dalla falsa e.mail di PayPal, invia direttamente i dati ai truffatori, che all’istante rubano tutti i soldi dal conto o fanno acquisti per il loro conto.

Cosa fare se vi arriva la falsa e.mail di PayPal?

L’unica cosa da fare e cestinare immediatamente il messaggio, e soprattutto non compilare il modulo allegato con i vostri dati.

Truffa: falso buono IKEA da 500 euro con Whatsapp

Truffe su subito.it: un limone al posto di uno smartphone

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tutela consumatori, Truffe

I commenti sono chiusi.