Truffa finto sms ai danni di banca Intesa Sanpaolo che svuota il conto

Truffa del finto sms ai danni di banca Intesa Sanpaolo che svuota il conto: ecco come si compie e come difendersi.

di , pubblicato il
Truffa del finto sms ai danni di banca Intesa Sanpaolo che svuota il conto: ecco come si compie e come difendersi.

Nelle ultime settimane c’è stata un’impennata di truffe informatiche a tema San Valentino con più di quattrocentomila campagne di e-mail di phishing ovvero di tentativi di indurre la vittima a cliccare su link pericolosi. La maggior parte di queste truffe cercavano di attirare l’attenzione dell’utente con delle promozioni a prezzi super accattivanti ed il portavoce di Check Point (l’azienda israeliana che produce dispositivi relativi alla sicurezza) ha spiegato che rispetto allo scorso anno le truffe online sono cresciute anche a causa del Coronavirus. Le persone prediligono infatti le spese dal web per evitare gli affollamenti nei negozi.

Oltre alle truffe di San Valentino in questi giorni si sente parlare anche di quello del finto sms di banca Intesa Sanpaolo del quale di recente ha parlato l’associazione a difesa dei consumatori Adico a Radio24. Ma veniamo ai dettagli e a cosa prestare attenzione.

Truffa del finto sms ai danni di banca Intesa Sanpaolo

L’associazione a difesa dei consumatori Adico ospite della trasmissione “Due di denari” di Radio 24 ha parlato della truffa del finto sms ai danni di banca Intesa Sanpaolo. Ma cosa sta succedendo? Ebbene ignoti truffatori fingendosi della banca stanno sottraendo soldi dai conti correnti di molti risparmiatori. La dinamica è la seguente: arriva alla vittima un finto messaggio a nome di banca Intesa Sanpaolo (con tutte le caratteristiche dei messaggi inviati da quest’ultima ai propri clienti) che informa che c’è stato un movimento anomalo sul conto. Si invita poi a controllare la situazione cliccando sul link presente nel messaggio.

Attenzione a non cliccare sul link presente nell’sms. Se lo si fa si viene contattati da un finto operatore di banca Intesa Sanpaolo da un telefono fisso con prefisso 011 (quindi da Torino che è la sede della banca) o da un cellulare. Il truffatore chiede all’ignaro risparmiatore se ha effettuato un bonifico all’estero per poi inviargli un codice sul cellulare. A questo punto lo invita a fornirgli tale codice per sbloccare la situazione e poi chiude la chiamata. Intanto dal conto corrente della vittima parte un bonifico che di solito viene indirizzato all’estero e le cifre sottratte, comunica l’associazione, sono arrivate anche a 12 mila euro.

Banca Intesa Sanpaolo, in ogni caso, sta inviando dei messaggi per avvertire i propri clienti del pericolo che potrebbero correre mentre i clienti truffati hanno e stanno presentando denuncia alla Polizia Postale. Quest’ultima, invece, sta invitando le ignare vittime a rivolgersi ad un’associazione a tutela dei consumatori come l’Adico che spiega quanto sia importante fare la denuncia. Questo perché serve per comunicare il disconoscimento dei movimenti alla banca.

Potrebbe interessarti anche: Truffa falsi tecnici gas: come difendersi

[email protected]

Argomenti: ,