Tim, Wind e Vodafone, stop ricariche speciali da 5 e 10 euro: arriva la decisione dell’Agcom

L'Agcom è sceso in campo in difesa dei consumatori: la pratica di Vodafone, Wind e Tim delle ricariche speciali deve essere sospesa.

di , pubblicato il
L'Agcom è sceso in campo in difesa dei consumatori: la pratica di Vodafone, Wind e Tim delle ricariche speciali deve essere sospesa.

L’Agcom è sceso in campo in difesa dei consumatori in merito alla pratica di Vodafone, Wind e Tim delle ricariche speciali. Parliamo di quelle che erogavano solo 4 euro invece di 5 euro e di 9 euro invece di 10 euro a fronte di bonus e regali.

Con una delibera pubblicata nelle scorse ore, quindi, ha diffidato i tre operatori telefonici.

La decisione dell’Agcom: diffidati Tim, Vodafone e Wind

L’Autorità Garante delle Comunicazioni ha pubblicato un documento ufficiale nel quale invita gli operatori telefonici Tim, Wind e Vodafone a bloccare le ricariche speciali e ripristinare quelle precedenti. Ricordiamo che le ricariche speciali sono quelle da 5 euro con 4 euro di traffico più un bonus da attivare per un periodo determinato e quella di 10 euro con 9 euro di traffico ed un regalo/bonus da scegliere come gigabyte gratuiti o telefonate gratis per ventiquattro ore o più.

Tale pratica imposta da Vodafone, Tim e Wind ha scatenato l’ira degli utenti a cui finalmente l’Agcom ha dato ragione con una delibera nella quale li ha diffidati. L’Autorità Garante delle Comunicazioni ha comunicato infatti che i tre operatori hanno cercato di massimizzare i ricavi in modo poco lineare ed indiretto ed in più a scapito delle fasce più deboli della popolazione che sono quelle che fanno piccole ricariche.

Cosa è stato confermato dall’istruttoria

Nel corso dell’istruttoria è stato accertato che le ricariche telefoniche standard ovvero da 5 e da 10 euro non ci sono più presso le edicole, i tabacchi, i bar ed in altri luoghi per cui l’utente che vuole una piccola ricarica è costretto a ricorrere a quella speciale o a scegliere tagli superiori.

L’Agcom in merito a ciò comunica che gli operatori telefonici sono stati poco trasparenti nel far capire ai loro clienti che quella era una ricarica “speciale” ovvero con un’offerta inclusa. Le  segnalazioni da parte dei cittadini alle Associazioni dei Consumatori sono state tante e proprio per questo l’Autorità ha deciso di agire.

Per bloccare tale pratica, Tim, Vodafone e Wind avranno 30 giorni di tempo.

Vodafone comunica però che: i tagli di ricarica da 5 euro e da 10 euro con solo traffico telefonico sono sempre rimasti disponibili presso i negozi Vodafone, online e attraverso l’app, quando è stato lanciato il prodotto Giga Ricarica sono stati inviati SMS informativi a tutti i clienti che avevano effettuato una ricarica nei canali in cui è stato introdotto e che l’azienda comunica mensilmente con i canali di vendita in modo che le informazioni sul prodotto siano sempre disponibili.

Leggete anche:  Offerte Tim, Vodafone e Tre Italia a meno di 7 euro al mese, il Natale è arrivato in anticipo con Happy Xmas

[email protected]

Argomenti: , , ,