Tim Expert: l’Unione Nazionale dei Consumatori chiede di indagare sul servizio di assistenza

Sono stati segnalati degli addebitati agli utenti dopo aver effettuato recesso dai servizi Tim. L'Unione Nazionale dei Consumatori ha chiesto quindi all'Antitrust di indagare a fondo su servizio di assistenza tecnica Tim Expert.

di , pubblicato il
Sono stati segnalati degli addebitati agli utenti dopo aver effettuato recesso dai servizi Tim. L'Unione Nazionale dei Consumatori ha chiesto quindi all'Antitrust di indagare a fondo su servizio di assistenza tecnica Tim Expert.

Sono stati segnalati dei costi vari addebitati agli utenti dopo aver effettuato recesso dai servizi Tim. L’Unione Nazionale dei Consumatori, quindi, ha chiesto all’Antitrust di indagare a fondo su servizio di assistenza tecnica Tim Expert. Ecco cosa è successo.

Servizio di assistenza Tim Expert

L’Unione Nazionale Consumatori ha chiesto all’Antitrust di controllare il servizio di assistenza tecnica Tim Expert che è quello che viene venduto dall’operatore a costo zero in caso si scelga un’offerta con modem abbinato o a 99 euro in altri casi.

L’Unione dei Consumatori ha chiesto di fare chiarezza perché vari utenti hanno sporto reclami. Alcuni di essi si sono ritrovati infatti l’attivazione del servizio senza averlo richiesto nonché degli addebiti in aggiunta al costo di Tim Expert. L’Unc proprio per questo ha segnalato l’accaduto all’Antitrust che ha aperto un’inchiesta.

Cosa è successo

Secondo quanto comunica l’Unione Nazionale dei Consumatori alcuni utenti avrebbero pagato degli interventi tecnici a Tim nonostante essi fossero inclusi nell’offerta Tim Expert. In altri casi, invece, è stato denunciato che sarebbero stati addebitati dei costi nonostante si fosse fatta disdetta del servizio o recesso dal contratto. L’Unione Consumatori ha poi comunicato che ai clienti Tim sarebbe stato imposto un primo periodo di impegno di 48 mesi che è il doppio della durata massima prevista dalla normativa vigente.

Massimiliano Dona che è il presidente dell’Unc in merito a ciò ha asserito che gli operatori telefonici così facendo rendono i loro servizi sempre più complicati. Il problema però non è la trasparenza in questo caso bensì il fatto che alcuni consumatori si sono ritrovati a loro insaputa abbonati ad un servizio che non avevano scelto ovvero Tim Expert.

Leggete anche: Nuovi aumenti offerte rete fissa Tim dal 15 marzo 2019 per clienti business.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.