Televisore acceso tutto il giorno, quanto consuma e come risparmiare

Quanto consuma un televisore se lo lasciamo acceso tutto il giorno? Ecco alcuni consigli per risparmiare in bolletta.

di , pubblicato il
televisore

Qual è l’elettrodomestico più utilizzato nelle nostre case? Probabilmente la risposta è ormai scontata: il televisore. Parliamo infatti di un apparecchio che ci fa compagnia anche quando stiamo facendo altro e, di conseguenza, è quasi sempre acceso. C’è perfino chi lascia la tv accesa anche di notte, perché alcuni programmi conciliano il sonno. Ma quanto consuma a questo punto una tv accesa tutto il giorno, cioè h24?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare qualche passo indietro. Naturalmente, proprio perché si tratta di un dispositivo molto utilizzato, non necessita di tantissima energia per funzionare. Per fortuna, infatti, la tecnologia negli ultimi decenni ha fatto passi da gigante in questo senso, riuscendo a mettere sul mercato prodotti sempre più performanti e che non consumano troppo. Di base tutti sappiamo che la tv non consuma tantissimo, almeno non come il forno, l’aspirapolvere, il ferro da stiro e altri elettrodomestici. Ciò non toglie che comunque un suo consumo, seppure minimo, c’è ed è comunque da prendere in grande considerazione, visto l’enorme utilizzo che ne facciamo.

I consumi del televisore acceso

È vero, la tv non consuma quanto un’asciugacapelli, ma la utilizziamo 10 volte di più durante il giorno. Quanto consuma quindi il televisore? Innanzitutto dobbiamo distinguere tra i vari tipi di tecnologia impiegata. I tv a schermo LCD sono molto più dispendiosi in termini energetici rispetto a quelli a LED. Inoltre, un altro aspetto che incide sui consumi è la grandezza dello schermo: più sarà grande, più consumerà energia elettrica. Ad esempio, un LCD da 32″ consuma circa 90-130 Watt, invece un 37 pollici può arrivare anche a 150 Watt. In linea generale, le tv richiedono una potenza minima di 50 W e possono arrivare a 600 W.

Se aumentiamo ulteriormente i pollici un LCD da 40 arriverà a consumare 175 W. Invece, una tv a LED delle stesse dimensioni arriva a 95 W. Il costo medio dell’energia elettrica è di 0,25 €/kWh e con questo valore possiamo fare un calcolo più o meno affidabile per scoprire quanto ci viene a costare la tv accesa tutto il giorno. Prendendo come termine di paragone una tv a LED di 40 pollici, possiamo dire che il suo consumo sarà di 2.28 KW al giorno, quindi il costo giornaliero per tenerla accesa h24 sarà di 57 centesimi. In un anno intero, una tv LED da 40” sempre accesa ci costerà quindi 208 euro.

Cosa fare per risparmiare?

I costi ovviamente aumentano se rapportiamo questo esempio a una tv LCD. Come abbiamo visto, i consumi in questo caso sono quasi raddoppiati. Di conseguenza, in un giorno il costo sarà di circa 1 euro, quindi in un intero anno pagheremo quasi 360 euro di energia solo per la tv. Come detto, tutto dipende dal tipo di televisore, ma indubbiamente tenerlo di tanto in tanto spento non ci farà male, quindi anche un po’ di economia da parte nostra sarebbe buona cosa.

In questo caso però bisogna tener presente un altro fattore, quello della luce stand-by. Il suo consumo è davvero striminzito, eppure c’è: è infatti di 3 Watt all’ora, quindi 72 W al giorno. In un anno quella lucetta rossa che rimane accesa quando la tv è in stand-by ci viene a costare circa 6 euro. Una abitudine intelligente sarebbe quella di collegare l’apparecchio a una ciabatta, così da spegnerlo completamente pigiando sul tasto della stessa, invece di staccare ogni volta la spina della tv.

Argomenti: ,