Stirare e risparmiare energia elettrica: quando il ferro da stiro non serve davvero

Alcuni consigli su come stirare e risparmiare energia in pochi passi.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Alcuni consigli su come stirare e risparmiare energia in pochi passi.

Stirare oltre ad essere un’attività monotona, che ci fa perdere tempo e pazienza, si rivela anche una faccenda domestica dispendiosa per l’energia elettrica. Il ferro da stiro consuma parecchio rispetto ad altri elettrodomestici ma per fortuna, seguendo alcuni pratici consigli, è possibile risparmiare anche su questo. Vediamo come stirare e risparmiare energia e ringraziamo il portale nonsprecare.it per le dritte.

Stirare quando serve davvero

  • Prima di tutto per risparmiare stirando, o meglio cercando di evitare di stirare, basta stendere il bucato in maniera giusta. Alcuni capi se stesi correttamente possono non essere neppure stirati. Ad esempio meglio stenderli a rovescio ed evitare di lasciarli a filo poiché rimangono le pieghe. Le magliette e i pantaloni si possono stendere a rovescio con il collo che penzola verso il basso, mentre per i pantaloni deve essere l’orlo ad essere posizionato verso il basso. Il tessuto bagnato fungerà da “stiratore”. Per quanto riguarda le camicie basta stirare solo polsini e colletto se indossate sotto una maglia. Per evitare di stirare i pantaloni con le pieghe, invece, basta metterli per una notte sotto il materasso e il mattino dopo saranno praticamente stirati.
  • Allo stesso modo alcuni capi le cui forme si adattano a quelle del corpo possono anche non essere stirati: la biancheria intima, gli asciugamani, i pantaloni aderenti, i lupetti, i calzini e via dicendo si possono indossare anche senza stirarli. Idem i maglioni di lana, le maglie in pile e similari che non vanno proprio stirati. Facendo due conti buona parte dell’abbigliamento invernale.
  • Se non potete proprio fare a meno di stirare meglio scegliere l’orario serale, in cui l’energia costa meno e per risparmiare energia basta iniziare il processo di stiratura mentre il ferro si sta scaldando fino a portarlo ad alta temperatura e staccare la spina usandolo ancora caldo.
  • Per stirare e risparmiare è possibile fare direttamente a casa l’amido, sciogliendo quello in granuli in acqua e aggiungendo dell’aceto bianco. Una volta finito di stirare basta svuotare il serbatoio per ridurre la produzione di calcare oppure colmare il serbatoio di acqua a metà e inserire dell’aceto.

Ti potrebbe interessare anche come risparmiare l’acqua in casa oppure la guida su come risparmiare con la spesa alimentare

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Risparmiare