Rivoluzione Postepay Evolution: i cambi dal 1° ottobre 2018 compreso l’Iban previsti da Poste Italiane

La Postepay Evolution di Poste Italiane dal 1° ottobre 2018 si rivoluziona: ecco tutte le info in merito compreso il cambio di Iban.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
La Postepay Evolution di Poste Italiane dal 1° ottobre 2018 si rivoluziona: ecco tutte le info in merito compreso il cambio di Iban.

La Postepay Evolution è la carta prepagata di Poste Italiane grazie alla quale si potrà accreditare lo stipendio o la pensione direttamente sulla carta grazie all’Iban. Inoltre si potranno disporre e ricevere bonifici nonché domiciliare le utenze e pagare i bollettini. A partire dal prossimo 1° ottobre 2018, però, vi saranno alcune modifiche: prima tra tutte il cambio dell’Iban che sta preoccupando tantissime persone.

Cosa cambia dal 1° ottobre 2018?

Dal 1° ottobre 2018 cambia l’Iban per i detentori di una carta Postepay Evolution. Ciò si verificherà perché Poste Italiane SPA trasferirà il proprio ramo d’azienda di Bancoposta a PosteMobile che è una società interamente di Poste. Gli utenti non dovranno fare nulla in quanto le Poste non invieranno una nuova carta: l’Iban sarà modificato automaticamente nei registri di Poste Italiane. Sarà però obbligatorio portare con sé sempre due codici: quello riportato sulla scheda e quello che si dovrà utilizzare per ricevere bonifici. Tutti sono quindi sul piede di guerra in quanto temono che ciò risulterà dannoso sopratutto per gli anziani. C’è infatti il rischio che non venga erogato l’accredito sulla carta se non sarà comunicato il nuovo Iban agli enti previdenziali o al proprio datore di lavoro. L’attuale Iban, infatti, sarà valido fino al 30 settembre e chi prevede di dover ricevere addebiti nei prossimi mesi dovrà comunicare tempestivamente la variazione (per le tempistiche presso gli uffici di Poste Italiane).

Bonifici Sepa, Posta Giro in entrata e info docenti

Sia il Posta Giro in entrata che i bonifici Sepa saranno automaticamente reindirizzati sulle nuove coordinate mentre chi ha l’addebito diretto SEPA (come nel caso di bollette luce e gas) dovrà comunicare subito la variazione. Per quanto riguarda i docenti, comunica il Miur, essi dovranno inserire il nuovo codice Iban all’interno della piattaforma NoiPa oppure dovranno comunicarlo all’amministrazione scolastica che provvederà ad effettuare la modifica. Infine il SIMply BancoPosta scomparirà in quanto molte delle operazioni che erano legate ad esso verranno effettuate mediante la app Postepay. Operazioni come la ricarica della sim PosteMobile mediante l’applicazione e l’uso della tecnologia contactless per i pagamenti scompariranno.

Leggete anche:  Rinnova Postepay di Poste Italiane: ecco come fare e la differenza tra standard ed evolution.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Operazioni Postali, Carta PostePay

I commenti sono chiusi.