Risparmiare sulla spesa alimentare: ecco come fare, qualche piccolo consiglio

Ecco qualche piccolo consiglio su come fare a risparmiare sulla spesa alimentare.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco qualche piccolo consiglio su come fare a risparmiare sulla spesa alimentare.

Per risparmiare sul cibo sarà importantissimo organizzare al meglio la spesa alimentare. Non si dovrà infatti mai andare al supermercato e riempire il carrello in fretta ma ci si dovrà soffermare su ogni singolo acquisto. Solo in questo modo, facendo una scelta oculata, si potrà avere un notevole risparmio sulla spesa alimentare. Ecco alcuni consigli da tenere a mente.

Risparmiare denaro sulla spesa alimentare: la prima regola

Sicuramente la prima regola per risparmiare sulla spesa alimentare è quello di stilare una lista della spesa. Evitando di farla, infatti, il rischio sarà quello di comprare prodotti dei quali non si ha bisogno. Proprio per questo quelli deperibili, se non consumati in breve tempo, si dovranno gettare. Il consiglio è quindi quello di programmare con un certo margine di anticipo il menù della settimana in modo tale che, una volta al supermercato, sarà più semplice regolarsi con i quantitativi di cibo da acquistare.

Seconda regola per risparmiare sulla spesa alimentare

Il secondo consiglio o regola da tenere presente quando si fa la spesa è quella di portare sempre buste da casa siano esse di plastica riciclabile o di tela. Molto spesso, infatti, ci dimentichiamo di portale e così si spreca del denaro inutilmente. In media una busta costa 10 centesimi, per cui se la spesa la si fa ogni giorno si arriva a pagare fino a 3 euro al mese. Il consiglio è quindi quello di mettere una busta di tela (che dura di più di quella di plastica e non si rompe) in borsa o in macchina per non dimenticarla.

Consigli sui prodotti da acquistare

Il terzo consiglio è quello di consumare frutta e verdura di stagione in quanto costano di meno. Esse non necessitano infatti di essere coltivate in serre riscaldate. Al mercato, poi, il loro costo è inferiore rispetto a quello del supermercato. Il consiglio è inoltre quello, laddove sarà possibile, di acquistare prodotti a chilometro zero in quanto con essi si preserverà l’ambiente grazie ai minori spostamenti e si risparmierà in quanto si acquisterà direttamente dalla fonte.

Prodotti sfusi e cibi già pronti: consigli per risparmiare

Un altro consiglio è quello di non acquistare cibi già pronti anche se alle volte sembrano economici. Lo stesso prodotto fatto in caso, infatti, costa meno della metà. Buona norma è poi quella di acquistare prodotti sfusi in quanto quelli confezionati possono incidere fino al 35% sul prezzo finale del prodotto. Quelli sfusi, invece, oltre ad essere più eco sostenibili sono anche, alle volte, più freschi.

Occhio alle promozioni e agli sconti

Portando sempre una lista delle cose da comperare al supermercato, il consiglio è anche quello di verificare se tali prodotti sono in offerta. Occhio anche a quelli con il marchio del supermercato nel quale vi recherete. Alle volte, infatti, costano meno di quelli di marche conosciute anche se vengono prodotti negli stessi stabilimenti. Per aiutare le famiglie in crisi, poi, molti supermercati optano per prodotti scudo ovvero quelli che restano ad un prezzo bloccato per un determinato periodo di tempo.

Leggete anche: Verdura, frutta e ortaggi: utilizzando quelli di stagione e a Km0 si può risparmiare, ecco perché.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmio, Risparmiare