Rincari bollette gennaio 2022: arrivano le stime di Nonisma, 61% gas e 48% luce

Arrivano le stime di Nonisma dei possibili rincari sulle bollette a partire da gennaio 2022: si prevede un aumento del 61% per il gas e del 48% per la luce.

di , pubblicato il
guasti enel

Arrivano nuove stime di Nonisma dei possibili rincari sulle bollette a partire da gennaio 2022 come comunica Ilsole24ore. Ebbene per la luce l’aumento arriverebbe al 48% mentre per il gas al 61%. Quest’ultimo potrebbe costare quindi dal mese prossimo 1,55 euro al metro cubo mentre la luce 43,8 centesimi al chilowattora. Ovviamente tale stima non considera ancora gli interventi del Governo (in quanto la decisione definitiva arriverà nei prossimi giorni) ed è approssimativa. Quel che è certo è che ci saranno comunque dei forti rincari.

Rincari bollette gennaio 2022

Per il fine settimana prossimo, l’Arera dovrà aggiornare i prezzi di luce e gas per i prossimi tre mesi ovvero dal 1° gennaio al 31 marzo 2022 e c’è grande allarme per questo. Intanto, una ricerca dell’Ipsos, il cui nome è “gli italiani e la povertà energetica” realizzata per il Banco dell’Energia comunica che per il 19% delle famiglie gli aumenti saranno una vera mazzata. Si attendono quindi interventi mirati da parte del Governo affinché vi siano rincari contenuti soprattutto per le fasce più deboli.

Anche le aziende sono molto preoccupare per quello che accadrà a gennaio. Secondo un’analisi del Centro Studi di Confindustria Brescia su un campione di 113 aziende associate con 10.500 addetti, potrebbero esserci rincari del 231% per il gas e del 166% per la luce. Il rischio, per Franco Gussalli Beretta (presidente Confindustria Brescia) è che le aziende potrebbero sospendere l’attività per costi troppo alti.

Oltre alle fabbriche di ceramiche, lanciano l’allarme anche le vetrerie in quanto per tale lavoro si impiega all’anno 1 miliardo di metri cubi di metano e 3 miliardi di chilowattora all’ora. Per Graziano Marcovecchio, presidente Assovetro, quindi tale tipologia di azienda è particolarmente esposta a quello che sta accadendo e potrebbe accadere.

L’industria agroalimentare, invece, già risente degli aumenti in quanto i rincari del gas che si usa per la produzione dei fertilizzanti ha portato al rialzo del prezzo dei concimi. Sono aumentati però molto anche i fertilizzanti a base di azoto, fosforo e potassio.
Leggi anche: Aumento prezzi luce e gas 2022: alcuni consigli per risparmiare
[email protected]

Argomenti: ,