Rimodulazioni Tim da domani 27 febbraio 2020 e rimborso fatturazione a 28 giorni

A partire dal prossimo 27 febbraio 2020 alcuni piani base della Tim che non sono più in circolazione aumenteranno di 1,99 euro Iva inclusa: le info e quelle in merito al rimborso per le fatture a 28 giorni.

di , pubblicato il
A partire dal prossimo 27 febbraio 2020 alcuni piani base della Tim che non sono più in circolazione aumenteranno di 1,99 euro Iva inclusa: le info e quelle in merito al rimborso per le fatture a 28 giorni.

A partire dal prossimo 27 febbraio 2020 alcuni piani base della Tim che non sono più in circolazione aumenteranno di 1,99 euro Iva inclusa. Ecco le info in merito nonché le informazioni in merito al rimborso per le fatture a 28 giorni.

Rimodulazione Tim

Sulla pagina ufficiale della Tim si evince che dal 27 febbraio 2020 alcuni piani base che non sono più in commercio avranno un costo mensile di 1,99 euro. Tale costo sarà necessario, comunica l’operatore dal logo blu, rosso e bianco per continuare ad investire sulla qualità della rete. Per tali clienti, però, la Tim proporrà delle offerte molto vantaggiose per avere minuti e gigabyte di internet in modo tale da non dover sostenere il costo del piano base. Per scoprire tutte le promo si potrà chiamare il numero gratuito “409168” oppure visitare la sezione “offerte per te” su “MyTim”.

Chi non vorrà sostenere tale costo, potrà recedere dal contratto. Per cessare la linea mobile, il cliente potrà compilare direttamente in modalità online il seguente modulo, ecco il link, oppure scaricarlo, stamparlo e compilarlo inviandolo all’indirizzo che sarà comunicato su di esso o mediante pec a [email protected] In ogni caso al modulo dovrà essere allegata la copia della documentazione richiesta. Infine ci si potrà recare presso uno dei negozi Tim o chiamare il 119. Tim comunica che nel caso il cliente scelga di cessare la linea mobile perderà definitivamente il proprio numero di telefono.

Rimborso fatturazione a 28 giorni

Per quanto concerne la fatturazione a 28 giorni, la Tim comunica che i clienti di rete fissa interessati potranno chiedere il rimborso dei giorni erosi contattando in forma del tutto gratuita il servizio clienti al 187 oppure accedendo all’Area Clienti MyTim. Non si dovrà per forza essere ancora clienti Tim per chiedere la restituzione di quanto speso in più in quanto anche chi è passato ad un altro operatore potrà richiederlo. In ogni caso per maggiori info si potrà chiamare il 187 oppure consultare i seguenti, link.

Tra questi vi sarà la possibilità di ottenere servizi gratuiti invece del rimborso come Tim Vision, il servizio Chi è, quello Extra Voice, la Voce Internazionale ed il Max Speed. In questo caso, il cliente potrà scegliere un servizio tra quelli elencati non ancora attivi sulla sua linea telefonica oggetto di fatturazione a 28 giorni ed usarlo in forma del tutto gratuita per 6 mesi della data di attivazione. Al termine di tale periodo, si disattiverà in automatico.

Leggete anche: Rimodulazione Fastweb Mobile da marzo 2020: ecco di cosa si tratta e la promo del momento

[email protected]

Argomenti: ,