Rimborso biglietti per voli Alitalia o riprogrammazione dal 15 ottobre: le FAQ

Dal 15 ottobre i voli Alitalia saranno cancellati: ecco le FAQ sul rimborso biglietti e sulla riprogrammazione.

di , pubblicato il
rimborso-biglietti alitalia

Sul sito ufficiale di Alitalia sono comunicate le modalità di rimborso biglietti voli o la riprogrammazione per cancellazione dovuta alla chiusura dell’azienda. L’associazione a tutela dei consumatori ‘Codici’, pone poi l’attenzione sul rimborso e sui voucher scaduti per i quali molti viaggiatori stanno avendo difficoltà. Il problema è serio visto che regna il caos in Alitalia, la data del debutto Ita si avvicina.

Informazioni per rimborso voli Alitalia o riprogrammazione

Dallo scorso 25 agosto non si possono più acquistare biglietti Alitalia per voli a partire dal 15 ottobre 2021. A chi ha acquistato voli successivi al 15 ottobre per e da qualsiasi destinazione/origine in tutto il globo, la compagnia offre la possibilità di modificare la prenotazione. Parliamo della modifica dell’itinerario senza costi in aggiunta ma solo fino al 14 ottobre che sarà l’ultima data per rientrare. In alternativa la modifica della destinazione (per biglietti nazionali solo cambi nazionali per quelli internazionali sono internazionali) ma con eventuale integrazione tariffa. Il tutto sempre fino al 14 ottobre.
Per cambiare il biglietto o modificare la prenotazione si potrà chiamare il call center Alitalia al numero 800.650055 dall’Italia mentre dall’estero si dovrà comporre il numero +39.0665649.

Nel caso in cui non si possa riprogrammare il volo o non vi sia interesse, allora si potrà richiedere il rimborso integrale senza alcuna penale. Per richiederlo sarà necessario cliccare sul link presente all’interno del messaggio di notifica di cancellazione. Nel caso di rimborso parziale, invece, si potranno chiamare i numeri di call center su indicati mentre chi ha acquistato il biglietto presso un’agenzia di viaggio si potrà rivolgere a quest’ultima.

Difficoltà passeggeri per rimborso biglietti voli Alitalia

Codici denuncia il fatto che molti passeggeri Alitalia stanno avendo difficoltà nell’avere il rimborso o i voucher di biglietti scaduti. Tale situazione è ancora più incerta visto che dal 15 ottobre debutterà Ita e Alitalia cesserà di esistere. Proprio per questo l’associazione a tutela dei consumatori chiede alle istituzioni e alle autorità di intervenire immediatamente. Ivano Giacomelli, che è il segretario di Codici, comunica per il 2021 è stato istituto un fondo di 100 milioni di euro.


Questo per il rimborso dei biglietti e per i voucher. Secondo il segretario tale cifra è irrisoria ma non è questo il principale problema. Proseguono infatti le lamentele e le richieste di aiuto di chi non riesce a richiedere il rimborso per informazioni poco chiare.

Contattare il call center, poi, è una prerogativa soltanto di pochi fortunati a causa delle attese interminabili e per le linee occupate. Proprio per questo l’associazione sta raccogliendo le testimonianze e cercando una soluzione per ognuno. Intanto ha chiesto all’Enac, all’Amministrazione Straordinaria di Alitalia e al Ministero dello Sviluppo Economico di intervenire al più presto.
C’è poi il problema riguardante il programma MilleMiglia per il quale chi ha accumulato, ad esempio, 1,5 milioni di miglia dovrebbe ricevere circa 1500 euro di credito. Anche per tale problema, Codici ha chiesto l’intervento immediato degli organi competenti.
Leggi anche: Sciopero trasporto aereo 24 settembre 2021: ecco tutti i voli cancellati e garantiti Alitalia
[email protected]

Argomenti: ,