Regali di Natale 2017: risparmiare non sempre aiuta, ecco i prodotti a rischio hacker

Risparmiare non sempre aiuta, ecco i prodotti a rischio hacker in vista dei regali di Natale 2017.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Risparmiare non sempre aiuta, ecco i prodotti a rischio hacker in vista dei regali di Natale 2017.

Il Natale 2017 si avvicina e in molti desiderano acquistare dei regali per le persone amate. Sul web è possibile trovare moltissimi articoli con super sconti per cui in molti, per risparmiare, si affidano ad essi. Attenzione, però, un’indagine promossa dalla McAfee, ha annunciato che per le festività natalizie vi saranno alcuni rischi di sicurezza associati ad alcuni regali. Ecco le info in merito e consigli su come proteggersi.

Indagine McAfee su regali di Natale 2017 a rischio hacker

Secondo l’indagine stilata dalla McAfee al primo posto tra i regali a rischio hacker vi sono gli smartphone, i notebook e i tablet in quanto, se non adeguatamente protetti, potranno essere infettati facilmente. Il consiglio è quindi quello di acquistare prodotti su siti autorevoli e che effettuino resi e magari acquistare insieme ad essi anche un buon antivirus.

Al secondo posto della classifica vi sono i droni. Essi infatti potrebbero essere dirottati e compromessi con falsi segnali di wi-fi. Al terzo posto figurano invece i palmari che sono utilissimi per ascoltare la musica grazie ai microfoni sempre attivi. Gli stessi, però, solitamente, hanno in dotazione le videocamere per cui, prima di acquistarli, sarebbe opportuno comprendere al meglio le impostazioni sulla privacy. Attenzione, infine, ai giocattoli per bambini. Essi, infatti, diventano vulnerabili quando gli hacker prendono di mira i microfoni integrati in essi ed anche i servizi basati sulla geo-localizzazione.

Per acquistare in sicurezza

Per acquistare qualsiasi prodotto in perfetta sicurezza, consigliamo di:

  • Dare la preferenza a siti ufficiali o che siano realmente certificati. Sul web è infatti possibile trovare moltissime offerte ma dietro di esse potrebbero nascondersi dei falsi o addirittura delle truffe. Meglio scegliere grandi catene online che offrono sicurezza anche dal punto di vista del pagamento.
  • Controllate sempre che il sito web sul quale acquistate un prodotto abbia la partita Iva, il numero di telefono ed un indirizzo fisico per poter contattare l’azienda. Un sito che non contiene tali dati solitamente nasconde qualcosa. I dati fiscali, poi, si possono controllare tranquillamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
  • Utilizzate sempre dei browser aggiornati e munitevi di un antivirus. Gli ultimi tipi, infatti, proteggono anche per gli acquisti in rete.
  • Leggete sempre i commenti e i feedbeck di altri acquirenti in quanto grazie ad essi si potrà verificare l’attendibilità del sito web. Solitamente quando un sito è truffaldino la notizia corre subito in rete.
  • Infine per quanto concerne le app per fare acquisti online, il consiglio è quello di utilizzare quelle ufficiali dei relativi negozi in modo tale da evitare rischi di essere indirizzati su siti truffaldini.

Leggete anche: Regali di Natale 2017: ecco quelli che fanno scattare i controlli del Fisco.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmiare