Prestito BancoPosta: info garanzia, conto BancoPosta, recesso ed estinzione anticipata

Ecco le info sulla garanzia, quelle sull'estinzione anticipata e sul recesso del prestito BancoPosta di Poste Italiane.

di , pubblicato il
Ecco le info sulla garanzia, quelle sull'estinzione anticipata e sul recesso del prestito BancoPosta di Poste Italiane.

Il prestito BancoPosta è un prestito personale che potrà essere richiesto da persone fisiche che hanno un libretto postale, un conto corrente Bancoposta o anche da chi non è titolare di un conto BancoPosta. L’importante è che la richiesta venga fatta da chi è residente in Italia ed abbia un reddito di lavoro o pensione dimostrabile e prodotto nel nostro paese.

Detto ciò, ecco le info sulla garanzia, sulla necessità di avere un conto Bancoposta per richiedere un prestito e quelle sull’estinzione anticipata e sul recesso.

Garanzia e conto corrente BancoPosta

Chi richiederà un prestito BancoPosta potrà con pochi euro anche sottoscrivere un’assicurazione o meglio un pacchetto assicurativo grazie al quale avrà il rimborso garantito del capitale residuo qualora dovessero sorgere degli imprevisti.

Poste Italiane comunica poi  che tutti potranno richiedere il prestito BancoPosta anche chi non ha un conto corrente BancoPosta purché, come già specificato, abbia la residenza in Italia e un reddito da pensione o lavoro dipendente prodotto nel nostro paese.

Recesso ed estinzione anticipata prestito BancoPosta

Poste Italiane comunica che sarà possibile recedere con anticipo dal prestito BancoPosta. Ciò, però, potrà avvenire fino al quattordicesimo giorno successivo alla data in cui sarà concesso tale finanziamento rivolgendosi preferibilmente all’Ufficio Postale nel quale sarà stato chiesto il prestito. In tale luogo sarà necessario richiedere il modulo specifico di recesso oppure seguire le indicazioni che saranno inserite nel contratto di finanziamento.

Per quanto concerne infine l‘estinzione anticipata, essa sarà possibile dopo il periodo di recesso. Come detto, quest’ultimo durerà quattordici giorni dopo la concessione del finanziamento. Dopo tale periodo, quindi, si potrà effettuare richiesta di estinzione anticipata del prestito in qualsiasi ufficio di Poste Italiane abilitato a tale servizio.

Leggete anche: Mutuo liquidità: quando conviene rispetto al prestito personale – cos’è e come funziona.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.