Poste Italiane: raccomandate direttamente su pc, smartphone e tablet, ecco come

Con il servizio di ritiro digitale, le raccomandate arriveranno direttamente sul pc, smartphone o tablet: ecco le info.

di , pubblicato il
Con il servizio di ritiro digitale, le raccomandate arriveranno direttamente sul pc, smartphone o tablet: ecco le info.

Grazie al servizio di ritiro digitale, le raccomandate arriveranno direttamente sul pc, smartphone o tablet. Il meccanismo è semplicissimo: si verrà avvisati della presenza di una raccomandata in giacenza mediante sms, e-mail ed in più si avrà uno spazio di memoria dedicato nel quale si potranno consultare le raccomandate. Ecco le info in merito.

Servizio di ritiro digitale

Il servizio di ritiro digitale di Poste Italiane darà la possibilità di ritirare online le raccomandate quando non si è casa. Si verrà avvisati mediante messaggio ed e-mail della presenza di una raccomandata potendola visualizzare online. Inoltre saranno disponibili (sempre online) anche quelle consegnate dal portalettere e quelle ritirate presso gli uffici postali. In più si potranno ritirare (online) anche gli atti giudiziari e le raccomandate giudiziarie.

Poste Italiane ricorda che le raccomandate si potranno ritirare online 24 ore su 24 e 7 giorni sui 7. Inoltre tale tipologia di ritiro avrà lo stesso valore legale di quello fisico. Viene ricordato inoltre che con il ritiro digitale si dovrà attivare una firma digitale remota che avrà il medesimo valore di quella autografa. Per attivarla sarà necessario accettare il contratto online dopo essere entrati nel sito con le proprie credenziali PosteID abilitato a Spid.

Come effettuare registrazione a servizio ritiro digitale

Per effettuare la registrazione al servizio digitale di ritiro online si dovrà accedere al sito poste.it o con PosteID abilitato a Spid inserendo le proprie credenziali. In quest’ultimo caso, si potrà attivare in ogni istante la firma digitale remota per ritirare in digitale gli invii.

Qualora dovesse esserci la ricezione di un invio con opzione di ritiro digitale, tale informazione la si troverà sull'”Avviso di Giacenza” consegnato dal portalettere.

In più come già detto prima si verrà avvisati mediante sms, e-mail e con un messaggio nella bacheca dalla MyPoste. Nell’archivio personale, poi, si potranno anche visualizzare, qualora siano presenti, anche gli invii già ritirati dal portale o in ufficio postale. Tale funzionalità sarà per gli invii per i quali il mittente ha attivato tale servizio.

Leggete anche: Poste Italiane Coronavirus: avvisi di giacenza in cassetta, sono illegittimi tuona l’Aduc

[email protected]

Argomenti: ,