Poste Italiane lancia carnet prepagati per spedizioni pacchi: ecco modalità di utilizzo e costi

Ecco le modalità di utilizzo ed i costi dei nuovi carnet prepagati per spedizioni pacchi lanciati da Poste Italiane a partire da 5 fino a 100 pezzi.

di , pubblicato il
app bancoposta

Poste Italiane lancia carnet prepagati per spedizioni pacchi. Ciò presso gli uffici postali e a partire da 5,10, 20, 30, 40, 50 e 100 pezzi. L’acquisto dei carnet Poste Delivery potrà avvenire presso tutta la rete degli uffici postali e ciascuna lettera di vettura avrà una scadenza riportata sul davanti. Per chi non lo sapesse, la lettera di vettura è un documento che viene usato dal corriere per effettuare la consegna della spedizione. Detto ciò, ecco le modalità per utilizzare i carnet ed i costi.

Modalità di utilizzo e costi dei carnet prepagati per spedizioni pacchi di Poste Italiane

Esistono due tipi di carnet di Poste Italiane per spedizione pacchi. C’è la Poste Delivery Standard che è la più economica se si vogliono effettuare spedizioni fino a venti chili con recapito in Italia in quattro giorni lavorativi. C’è poi la spedizione più veloce e costosa che è la Poste Delivery Express per pacchi di peso fino a 30 chili e con consegna da 1 a 3 giorni lavorativi.
Le lettere di vettura prepagate potranno essere usate sia per spedire i pacchi presso gli uffici postali abilitati o per il ritiro a domicilio senza costi in aggiunta. Ovviamente sul territorio nazionale. Sarà poi possibile monitorare la spedizione in ogni momento collegandosi al sito ufficiale di Posate Italiane inserendo il codice della spedizione. In alternativa si potrà usare la funzione “cerca spedizioni” dalla app Ufficio Postale o chiamare il numero verde 803.160.

Poste Italiane comunica poi che un’altra soluzione comoda per spedire i pacchi sarà Poste Delivery Web direttamente da pc o smartphone. Ci si dovrà connettere al sito https://postedeliveryweb.poste.it oppure scaricare l’applicazione “Ufficio Postale” acquistando una o più spedizioni.

Il pagamento dovrà avvenire mediante carta o addebito su conto BancoPosta. Per le spedizioni dirette in Italia, poi, il cliente potrà anche evitare di stampare la lettera di vettura. Basterà infatti mostrare all’ufficio postale o al centro poste abilitato il codice 2D generato durante l’acquisto. Infine si potrà anche scegliere il ritiro “paperless” al proprio domicilio senza costi in aggiunta. In questo caso la lettera di vettura sarà stampata e consegnata proprio dal corriere di Poste incaricato del ritiro gratis all’indirizzo comunicato.
Leggi anche: Poste Italiane propone sconti del 10 e del 20%: ecco per cosa e fino a quando
[email protected]

Argomenti: ,