Mps chiude 50 sportelli in Italia: ecco dove e cosa cambia per gli utenti

L’operazione di chiusura di 50 filiali da parte di Monte dei Paschi di Siena: le ragioni, dove si trovano e cosa cambia per gli utenti.

di , pubblicato il
mps sportelli

Gli impegni presi da Monte dei Paschi di Siena (Mps) con le autorità dell’Unione Europea, per quanto concerne il piano di ristrutturazione 2017-2021, portano il gruppo bancario alla chiusura di 50 filiali in tutta Italia. La banca ha inviato ai sindacati una lettera, nella quale si espongono le ragioni di queste chiusure che, si stima, porteranno alla liberazione di 70 risorse da riallocare all’interno della rete commerciale. L’operazione dunque non dovrebbe produrre esuberi e riguarda sportelli di Mps Leasing & Factoring, Mps Capital Services, e Banca Widiba.
Ma cosa cambia per gli utenti? Per ridurre l’impatto delle chiusure delle filiali, si legge nella comunicazione di Mps che “analogamente a quanto già successo in precedenza, in ottica di contenimento degli effetti della manovra, per alcune filiali è stata prevista la migrazione dei rapporti verso due filiali incorporanti”. Non dovrebbero esserci, insomma, ripercussioni di nessun genere.

Dove si trovano le 50 filiali di Monte dei Paschi di Siena in chiusura

L’operazione prevede dunque la razionalizzazione della rete distributiva di Mps in 12 regioni d’Italia.
In Toscana, saranno 8 le filiali che chiuderanno:
a Piombino, inglobata in un’altra sede in città;
Massa e Cozzile, inglobata con Montecatini Terme;
poi Impruneta (la filiale di Tavarnuzze), inglobata in Firenze Agenzia 63 (via Senese).
E ancora Montelupo Fiorentino, inglobata in Empoli Agenzia 1;
Cortona, inglobata nello sportello di Via Nazionale, sempre a Cortona;
e Castiglion Fibocchi, che trasferisce l’operatività nella sede di San Giustino Valdarno.

Inoltre a Massa, chiude l’Agenzia 1 che sarà inglobata dall’Agenzia 3.

Al di fuori della Toscana, ecco quali sono le filiali di Mps che chiuderanno suddivise per regione:
9 nel Lazio (7 a Roma e 2 a Latina e Frosinone);
8 in Lombardia(1 a Milano);
6 in Emilia Romagna;
4 in Veneto (Venezia, Verona, Rubano e Onara di Tombolo)-

Altre 4 in Campania (Napoli, Giugliano, Pozzuoli e Capua);
3 in Friuli Venezia Giulia;
2 in Calabria;
1 in Piemonte (l’Agenzia 22 di Torino);
solo 1 in Liguria (località Sarzana);
una in Umbria (Terni);
in Puglia 1 (Lecce) come 1 nelle Marche (Marotta) ed 1 in Sicilia (Catania).


Leggi anche: Ing: versamenti, filiali e prelievi, cosa cambia dal 1° luglio 2021
[email protected]

Argomenti: ,