Lo sai che si può risparmiare molta acqua in giardino e nell’orto? Consigli e suggerimenti ecosostenibili

Giardinaggio e cura dell’orto sono attività che ci regalano relax e contatto con la natura: ecco come risparmiare acqua ed essere ecosostenibili.

di , pubblicato il
Giardinaggio e cura dell’orto sono attività che ci regalano relax e contatto con la natura: ecco come risparmiare acqua ed essere ecosostenibili.

Il giardinaggio e la cura di un piccolo orto personale rappresentano le attività all’aperto più rilassanti e appaganti in senso assoluto: il contatto con la natura, il profumo dei fiori, la bellezza di veder fiorire ortaggi e piante officinali davvero non ha prezzo.

O forse un certo prezzo ce l’ha. Si tratta di attività che spesso hanno la propria forza nell’ecocompatibilità e ancor più spesso sono effettuate da persone che amano la natura e ci tengono a che venga preservata: ebbene, nelle nostre attività di giardinaggio e cura dell’orto spesso sprechiamo troppa acqua.

L’acqua rappresenta l’elemento decisivo per la natura: la vita proviene dall’acqua e l’acqua permette che ci sia vita. L’impatto degli uomini sulla natura è sempre più violento e l’impronta ecologica che stiamo lasciando fa parlare già di sesta estinzione di massa: se amiamo davvero la natura e le gioie che sa ancora regalarci, dobbiamo impegnarci in prima persona.

È per questo che conoscere qualche trucco su come risparmiare acqua preservando anche l’ambiente nelle nostre attività di giardinaggio e cura dell’orto può essere davvero utile, per noi stessi, per la natura, per il mondo che intendiamo lasciare ai nostri figli.

Consigli e suggerimenti su come risparmiare acqua nel giardino e nell’orto

Si tratta di un semplicissimo vademecum che potrebbe essere utile per chi ritiene che l’acqua sia un bene prezioso:

  1. Non si può non iniziare con il suggerimento più importante: raccogliere e poi utilizzare l’acqua piovana per innaffiare i nostri fiori e le nostre piante – non in tutte le stagioni piove abbastanza, ma in quelle giuste o quando scoppia un temporale può essere davvero importante;
  2. Si può congiuntamente adoperarsi per orientare lo scarico delle grondaie verso i propri alberi o in generale verso il proprio giardino – anche in questo caso si potrà utilizzare al meglio l’acqua piovana;
  3. Una buona abitudine potrebbe essere quella di innaffiare a primo mattino, nel momento in cui le temperature non sono troppo elevate e ridurre dunque al minimo la possibilità che l’acqua evapori;
  4. Occorre ovviamente controllare il funzionamento del sistema di irrigazione con regolarità e soprattutto fare in modo che l’acqua non finisca dove non è necessaria: sulla strada poco fuori il nostro giardino o contro le mura della nostra casa;
  5. Un’idea ulteriore – sempre per quanto riguarda il sistema di irrigazione – potrebbe essere quello di installarne uno a goccia intorno agli alberi e alle siepi: permette infatti un’efficienza maggiore nell’irrigazione;
  6. Un ulteriore consiglio è quello di non tagliare l’erba troppo bassa: regolare il tosaerba affinché la lasci un po’ più alta aiuta a trattenere l’acqua in maniera più efficiente.

[email protected]

Argomenti: ,