Risparmiare acqua si può: ecco i consigli per preservare l’ambiente e non avere batoste in bolletta

Alcuni suggerimenti per risparmiare acqua preservando così l'ambiente e non avere batoste in bolletta.

di , pubblicato il
Alcuni suggerimenti per risparmiare acqua preservando così l'ambiente e non avere batoste in bolletta.

L’India negli ultimi giorni ha raggiunto temperature da record toccando addirittura i 50 gradi. Le persone che vivono in alcune regioni stanno morendo di caldo in quanto le piogge monsoniche sono in ritardo ed ancora lontane. Anche gli animali e le colture stanno morendo. Questo perché l’acqua scarseggia. Da noi fortunatamente, nonostante il caldo sia oramai giunto, non si sono registrate tali estenuanti ondate di caldo anomalo. Nonostante questo, però, attenzione a non sprecare acqua che è importantissima per la sopravvivenza umana. Una numerosa fetta della popolazione umana la sta consumando a ritmi vertiginosi senza avere la minima idea di quando essa potrebbe finire. Ecco allora alcuni consigli per risparmiare acqua preservando così l’ambiente.

Risparmiare acqua: ecco come fare

La prima regola importante per risparmiare acqua è sicuramente quella di applicare un frangigetto al rubinetto in modo tale da produrre un notevole risparmio di tale risorsa. Una famiglia di tre persone, infatti, con tale metodo potrà risparmiare fino a seimila litri di acqua in un anno. L’altro importante suggerimento è quello di chiudere sempre l’acqua mentre ci si lava i denti o si fa la barba. Tenendo aperto il rubinetto quando ci serve, infatti, si potrà risparmiare fino a duemila e cinquecento litri di acqua in un anno a persona.

Qualora si abbia un rubinetto che gocciola, lo si dovrà far riparare in fretta in quanto il risparmio sarà di circa ventuno mila litri all’anno. Stesso discorso varrà per il water. Quando esso perde, lo si dovrà riparare in fretta. Solo così si risparmieranno circa cinquantaduemila litri di acqua all’anno. Infine, un altro suggerimento sarà quello di fare la doccia anziché il bagno in quanto per la prima servono semplicemente 20 litri di acqua mentre per il secondo addirittura 150 litri.

Acqua bene prezioso, ma come risparmiare

Le verdure, come si sa, vanno ben lavate e poi risciacquate. Il consiglio è quindi quello di lasciarle in ammollo all’interno di una vaschetta per un tot di tempo e poi risciacquarle in modo veloce sotto il getto d’acqua.

Una famiglia composta da tre persone risparmierà in questo modo circa quattromila cinquecento litri di acqua. Quando si usa la lavastoviglie, poi, il suggerimento è quello di effettuare lavaggi a pieno carico. In questo modo una famiglia di tre persone potrà risparmiare fino ad ottomila e duecento litri all’anno.

Infine quando si dovrà lavare l’auto, lo si dovrà fare con un secchio e non con acqua corrente mentre per innaffiare le piante, l’orto o i fiori si potrà utilizzare anche acqua non potabile e riciclata come ad esempio quella usata per lavare le verdure. In quest’ultimo modo si potranno risparmiare all’incirca fino a seimila litri all’anno.

Leggete anche: Gli italiani bevono solo acqua minerale, con 224 litri a testa è record mondiale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,