Libretti di deposito a risparmio al portatore Ubi: da marzo 2021 recesso dal contratto

Da marzo 2021 recesso da parte di Uni Banca del contratto relativo ai libretti di deposito a risparmio al portatore.

di , pubblicato il
Ubi Banca Intesa Sanpaolo

In data 14 dicembre 2020, Ubi Banca sulla sua pagina ufficiale ha rilasciato un avviso nel quale comunica che dal 18 marzo 2021 ci sarà il recesso da parte della Banca del contratto relativo ai libretti di deposito a risparmio al portatore. Ecco maggiori dettagli.

Recesso libretti di deposito a risparmio al portatore Ubi

Ubi comunica a chi ha un libretto di deposito a risparmio al portatore che dal 18 marzo 2021 ci sarà formale recesso da parte della Banca dal relativo contratto. Questo significa che dalla data indicata i depositi indicati saranno estinti. La somma derivante dall’estinzione sarà a disposizione del portatore ma non verranno maturati gli interessi.

La Banca Ubi comunica inoltre che, laddove si verifichi la disciplina dei “depositi dormienti”, tali somme verranno devolute al Fondo creato presso il Mef (Ministero Economia e Finanze). Ciò nei modi e nei termini stabiliti dalla relativa normativa.

Per la vigente normativa antiriciclaggio, inoltre, il legittimo portatore del deposito si potrà presentare in filiale per l’estinzione prima del recesso. In alternativa anche dopo per riscuotere le somme ricavate dell’estinzione del deposito. Qualora ci sia presentazione di deposito al portatore dopo il 31 dicembre 2018, però, la Banca sarà tenuta ad effettuare come da articolo numero 51 la segnalazione al Mef che prevede una multa per il cliente (inflitta direttamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze) da un minimo di 250 euro ad un massimo di 500 euro.

Potrebbe interessarti: Filiali Ubi a Bper Banca: cosa cambia per i correntisti e l’elenco

[email protected]

Argomenti: ,