La top 3 dei migliori buoni fruttiferi postali di maggio 2022

Quali sono i 3 migliori buoni fruttiferi postali di maggio 2022?

di , pubblicato il
buoni fruttiferi postali

Quali sono i 3 migliori buoni fruttiferi postali di maggio 2022? La risposta è in primo luogo i 5×5, poi i 4×4 ed infine i 3×4. Sono tutti e tre l’investimento ideale per chi desidera investire il proprio denaro nel medio-lungo termine contando di rendimenti che crescono nel tempo. Inoltre non si avrà alcuna preoccupazione in quanto tutti i bfp sono garantiti dallo Stato Italiano, emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e collocati sul mercato da Poste Italiane.

Migliori buoni fruttiferi postali maggio 2022

Il buono fruttifero postale che offre il rendimento più alto a maggio 2022 è il 5×5 per investimenti fino a 25 anni. La flessibilità di rimborso avviene in ogni momento ma il riconoscimento degli interessi maturati soltanto dopo 5, 10, 15 e 20 anni. Le condizioni in vigore dal 22 febbraio 2022 sono le seguenti: interessi dello 0,10% dopo 5 anni, dello 0,20% dopo 10 anni, dello 0,40% dopo 15 anni, dello 0,75% dopo 20 anni e dell’1,50% dopo 25 anni.
Segue in ordine di rendimento più elevato il buono postale 4×4 per chi desidera investire fino a 16 anni. Con tale buono si ha flessibilità di rimborso in ogni momento ma gli interessi si ottengono soltanto allo scadere del quarto, dell’ottavo e del dodicesimo anno. Prima del quarto si ha diritto solo al capitale investito. Per quanto concerne il rendimento annuo lordo, esso è il seguente: dopo quattro anni dello 0,20%, dopo otto anni dello 0,30%, dopo dodici anni dello 0,40% e infine dopo sedici anni dello 0,75%.
Infine figura nella top 3 dei migliori buoni fruttiferi postali di maggio 2022 il 3×4 per investimenti fino a 12 anni. Gli interessi maturano dopo 3,6 e 9 anni ma prima di questo arco temporale si può comunque contare sul rimborso della cifra investita. Più nel dettaglio il rendimento effettivo annuo lordo allo scadere del 3° anno è dello 0,10%, dopo il 6° anno dello 0,20%, dopo il 9° anno dello 0,30% e al termine del 12° dello 0,50%.


Si ricorda che tutte e tre le tipologie di buoni non avranno costi di sottoscrizione o rimborso ad eccezione degli oneri di natura fiscale. Saranno poi soggetti ad una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi. Si potranno sottoscrivere direttamente online dal web o dall’applicazione BancoPosta o presso qualsiasi ufficio postale. Dal giorno successivo alla scadenza i cartacei diventeranno infruttiferi e dopo dieci anni si prescriveranno.
[email protected]

Argomenti: ,