Investire in buoni postali o conti deposito a fine aprile 2021?

È meglio investire in buoni fruttiferi postali o in conti deposito in questa fine di aprile? Ecco le soluzioni migliori, quelle con i tassi più elevati.

di , pubblicato il
buoni fruttiferi postali conti deposito

Investire in buoni fruttiferi postali o conti deposito? Questa è la domanda che si pongono in molti. Prima di scegliere, però, è importante sapere che i primi sono un prodotto emesso da Cassa Depositi e Prestiti e garantito dallo Stato Italiano. Inoltre non hanno nessun costo per la sottoscrizione ed il rimborso tranne gli oneri di natura fiscale. Infine gli interessi sono soggetti ad una tassazione del 12,50% e non si deve pagare l’imposta di successione.
Il conto deposito è anch’esso uno strumento di investimento con lo scopo di far fruttare interessi più alti sul patrimonio investito. La maggior parte di questi conti non ha costi e prevede un interesse più alto rispetto al conto corrente tradizionale. Inoltre per la loro apertura è previsto l’obbligo di possedere un conto corrente. In alcuni casi, infine, le banche offrono delle condizioni di favore se si accetta di vincolare il denaro depositato. In questi casi, però, la somma investita non può essere svincolata prima di un determinato periodo in quanto poi si perde il diritto a percepire quegli interessi pattuiti.

Investire in conti deposito e buoni fruttiferi postali a fine aprile 2021

Tra le migliori offerte per investire in conti deposito a fine aprile 2021 c’è quella della banca Finint. Con il conto deposito, infatti, si potrà guadagnare fino all’1,60% lordo annuo con interessi semestrali. Tale strumento di investimento avrà zero spese di apertura e si potrà aprire online direttamente da casa. Per farlo si dovranno avere a portata di mano il proprio documento di identità in corso di validità ed il codice fiscale. Inoltre il numero di cellulare, l’Iban di un conto intestato a se stessi e un indirizzo e-mail.

Si ricorda che l’Iban servirà per inviare il bonifico di riconoscimento di 1 euro valido ai fini dell’apertura del conto. Una volta fatta tale operazione si dovrà solo attendere la conferma della banca che avverrà entro 48 ore lavorative dalla ricezione. I rendimenti annui lordi saranno i seguenti: dopo 12 mesi dell’1,10%, dopo 18 mesi dell’1,25%, dopo 24 mesi dell’1,35% e dopo 36 mesi dell’1,60%.
Tra le migliori offerte per investire in buoni fruttiferi postali a fine aprile c’è il buono 4×4. Questo strumento di investimento, però, sarà l’ideale solo per chi vuole investire in lunghi periodi: fino a 16 anni. Grazie ad esso si potrà contare su rendimenti fissi crescenti ed inoltre si avrà la flessibilità di rimborso in qualsiasi momento. Il riconoscimento degli interessi, invece, ci sarà dopo 4, 8 e 12 anni. In base alle condizioni in vigore dal 20 novembre, il rendimento effettivo annuo lordo sarà dello 0,20% dopo 4 anni. Inoltre dello 0,30% dopo 8 anni, dello 0,40% dopo 12 anni e dello 0,75% dopo 16 anni. Per la sottoscrizione servirà un documento di identità in corso di validità ed il codice fiscale. Tale tipologia di buoni, infine, si potrà sottoscrivere per importi pari a 50 euro e multipli di tale cifra.
[email protected]

Argomenti: ,