Inflazione e prezzi alle stelle: ecco le principali app per controllare le spese e risparmiare

L'inflazione è alle stelle, i prezzi sono sempre più alti. Ecco allora quali sono le principali app per controllare le spese e risparmiare.

di , pubblicato il
Btp Italia, nuova emissione l'8 marzo.

L’inflazione è alle stelle ma gli stipendi e le pensioni sono sempre le stesse. Questo è quanto comunicano gli italiani che proprio non ne possono più dei continui rincari. Prima le bollette dell’elettricità, poi i costi più alti di benzina e diesel e ora anche i prodotti alimentari.

I costi di alcuni prodotti sono diventati talmente alti che ad alcuni di essi si sta anche rinunciando, come all’olio. Meno fritture e cibi cotti al vapore, commenta la signora Rosa che al supermercato non ci pensa proprio di acquistare una bottiglia di olio di semi a circa 3,50 euro. Il bello è che tale prezzo potrebbe ancora se nei prossimi mesi l’emergenza gas e materie prime dovesse proseguire.

La signora aggiunge che sta diventando sempre più difficile fare la spesa al supermercato e fruire delle offerte dei volantini. In quei giorni, infatti, i negozi si riempiono di gente e il prodotto promozionato finisce quasi subito, se arriva.

Per la signora Rosa e per tutti coloro che hanno i medesimi problemi e vogliono risparmiare, ecco alcune app che potrebbero fare al caso loro.

App da tenere d’occhio

Visto che l’inflazione è ancora alle stelle così come i prezzi tanti prodotti, ecco alcune applicazioni che aiuteranno i consumatori a tenere sotto controllo le spese e risparmiare laddove possibile. Ecco le più utilizzate.

C’è ad esempio Buddy grazie alla quale si possono tenere sotto controllo le spese che si fanno. Si può creare un budget e monitorare le entrate/uscite in modo tale da valutare cosa eliminare per risparmiare.

C’è poi Monefy che arriva in aiuto delle finanze personali perché dà una mano a controllare entrate/uscite cosicché si possano eliminare quelle superflue.

Scalapay aiuta invece ad acquistare ciò che si ama dividendo il prezzo in tre rate senza interessi. La prima si paga subito, la seconda dopo 1 mese e la terza dopo 2 mesi. Se il pagamento delle rate è regolare non si pagano interessi sugli acquisti, altrimenti si.

Chiudiamo la prima carrellata di app che fanno risparmiare, per cui sono utili contro l’inflazione alle stelle, con Satispay. Si tratta di una app grazie alla quale si possono effettuare pagamenti online o nei negozi fisici, acquistare ricariche telefoniche, pagare bollettini, il bollo auto e tanto altro.

Inflazione alle stelle, app per risparmiare e tenere sotto controllo i costi

Tra le app che si potrebbero scaricare sul proprio smartphone come aiuto al risparmio c’è Doveconviene. Con essa si possono sfogliare i volantini dei supermercati, delle catene di elettronica e dei megastore di arredamento per trovare le migliori offerte.

Inoltre c’è Too Good To Go che consente ai panettieri, pasticcerie, supermercati di vendere le eccedenze alimentari a prezzi più vantaggiosi. Per i consumatori, quindi, c’è una grossa convenienza e in più non c’è spreco alimentare.

Chiudiamo con The Fork che è un’applicazione grazie alla quale si può sapere quali sono i ristoranti che offrono i migliori sconti. Con essa, poi, si può prenotare un posto nella struttura scelta e raccogliere punti che nel futuro possono diventare degli sconti.

[email protected]

Argomenti: ,