Cashback: le carte aziendali si possono usare? Ma cosa sono?

Cosa sono e come funzionano le carte aziendali e perché sono escluse dal Cashback di Stato.

di , pubblicato il
Le migliori carte prepagate dotate con Iban grazie alle quali si potranno effettuare tante operazioni come un bonifico o l'accredito dello stipendio.

Le spese che si fanno con le carte aziendali non concorrono al Cashback di Stato. Nelle FAQ inerenti al funzionamento del rimborso del 10%, infatti, viene comunicato che “le  carte che rispondono a esigenze lavorative, professionali o aziendali non sono valide ai fini del Cashback“. Ma cosa sono per l’esattezza le carte aziendali e come funzionano?

Carta aziendali: cosa sono, come si usano

Le carte aziendali sono particolari carte di credito destinate al settore corporate. Parliamo quindi di grandi, piccole e medie imprese nonché liberi professionisti e startup. Grazie ad esse è possibile tenere sempre sotto controllo le diverse spese dell’azienda senza che via sia denaro contante circolante. Il funzionamento è lo stesso della normale carta di credito in quanto si può usare per effettuare acquisti presso negozi fisici ma anche per ritirare denaro presso gli sportelli Atm sia nel nostro paese che all’estero.

Le carte business rispetto alle normali carte di credito ha maggiori vantaggi come ad esempio la copertura assicurativa degli acquisti, l’addebito posticipato o anche l’assistenza di frode. Non tutti però possono averle, sono infatti destinate a piccole e medie aziende, realtà corporate, artigiani, startupper, liberi professionisti e freelance.

La carta Nexi: un esempio di carta business

Un esempio di carta business è quella Nexi con la quale si avrà un addebito in conto corrente in un’unica soluzione il giorno quindici del mese successivo agli acquisti senza pagare interessi. Con essa non si correranno rischi in quanto ha un servizio di sms di sicurezza, notifiche e il 3DSecure per tutelare gli acquisti online. Con essa poi si potrà contare di un’assistenza continuativa e la quota annuale, le spese di invio estratto conto e quelle del rifornimento carburante si potranno dedurre fiscalmente.

Infine avrà una polizza multirischi inclusa con delle assicurazioni dedicate agli acquisti e alle trasferte di lavoro.

Questa tipologia di carta sarà disponibile in tre versioni: la Base, la Gold e la Confindustria. Quest’ultima sarà dedicata alle aziende associate con Confindustria mentre la Gold per chi avrà bisogno di un utilizzo mensile più alto (5.200 euro) e assistenza 24/24 nonché coperture assicurative con più vantaggi.

Potrebbe interessarti:Cashback Postepay: come abilitare la carta per effettuare pagamenti Esselunga

[email protected]

Argomenti: ,