Biglietti Alitalia acquistati: dal 15 ottobre c’è lo stop dei voli, come chiedere il rimborso?

Dal 15 ottobre debutterà Ita. Chi ha già acquistato biglietti Alitalia cosa dovrà fare per chiedere rimborso o ricollocazione?

di , pubblicato il
voli economici

A partire dal prossimo 15 ottobre 2021 decollerà la nuova compagnia aerea di bandiera Italia Trasporto Aereo per cui ci si chiede che fine faranno i biglietti Alitalia acquistati. Da tale giornata, infatti, sarà Ita a commercializzare le sue rotte mediante il nuovo sito web ufficiale www.itaspa.com e attraverso l’ausilio di biglietterie aeroportuali e agenzie di viaggio. Ecco maggiori dettagli.

Biglietti Alitalia già acquistati per partenza dal 15 ottobre

Chi ha acquistato biglietti Alitalia per volare a partire dal 15 ottobre riceverà una e-mail nella quale si annuncerà la cancellazione del volo. L’utente potrà quindi scegliere tra due opzioni: il rimborso oppure un altro volo gestito da Alitalia (equivalente) ma da effettuare entro il 14 ottobre.
Ricordiamo che dalla mezzanotte del 25 agosto, Alitalia non vende più biglietti per cui per richiedere ricollocazione o rimborso si dovrà avere un ticket che inizia con “055”. Dovrà poi riportare come data acquisto quella entro il 24 agosto e come data di viaggio dal 15 ottobre.

Rebooking e rerouting biglietti Alitalia

Come sottolineato, l’utente potrà richiedere il rebooking o il rerouting. Nel primo caso si potrà cambiare l’itinerario per arrivare al luogo prestabilito oppure tornare al punto di origine senza che vi sia da pagare un extra. Ciò sul primo volo utile entro il 14 ottobre (anche per il rientro entro tale data). Con il rerouting, invece, si potrà modificare la destinazione originaria ma pagando un’integrazione. In ogni caso si dovrà viaggiare sempre entro il 14 ottobre 2021. In quest’ultimo caso, poi, non ci sarà rimborso della differenza tariffaria. Se il primo volo costava di più, quindi, non verrà erogata la differenza.
Per quanto concerne il cambio di destinazione, l’utente dovrà tenere conto che avrà come alternativa solo un’altra località nazionale.

Ad esempio se ha un volo Roma-Napoli potrà cambiarlo in uno Roma-Palermo. Chi ha invece un biglietto estero come Milano-Parigi potrà ad esempio cambiarlo con un Roma-Bruxelles ma non con un Roma-Palermo. Il tutto sempre entro il 14 ottobre perché dal 15, ripetiamo, Alitalia cesserà di esistere. Per quanto concerne la riprotezione (con un’altra compagnia aerea) verso la medesima destinazione dopo il 14 ottobre al momento non è prevista.

Cambio prenotazione e rimborso biglietti Alitalia: ecco come fare

Per la modifica ed il cambio della prenotazione gli utenti Alitalia potranno chiamare il call center al numero 892010 (a pagamento dall’Italia) e all’estero il +39 06 65649. Nel caso di acquisto su siti terzi come Booking.com (ad esempio) si dovrà contattare il servizio clienti di quest’ultimo.
Per quanto concerne il rimborso, esso sarà uguale al prezzo pagato per il biglietto senza penali. Nel caso in cui si sia acquistato un ticket di andata e ritorno e si sa solo il primo, Alitalia rimborserà il valore residuo del biglietto per il viaggio non effettuato. Il vettore spiega poi che tutte le richieste saranno prese in carico e definite in tempi brevi. Per chiedere il rimborso, si dovrà cliccare sul link presente nell’e-mail di che verrà inviata di cancellazione del volo. Per rimborsi parziali si potrà chiamare anche il call center. Chi ha acquistato in agenzia potrà rivolgersi a quest’ultima. Infine, nel caso di biglietti premio “Millemiglia” si avranno 3 alternative. La prima sarà contattare il call center per riprotezione senza penale per voli Alitalia o partner entro il 14 ottobre, la seconda richiedere la modifica della destinazione con integrazione tariffaria o rinunciare. In quest’ultimo caso si avrà il riaccredito delle miglia ed il rimborso delle tasse e dei supplementi.
Leggi anche:  Super offerte Volotea e Tap: voli low cost a partire 1 euro e sconti del 25%
[email protected]

Argomenti: ,