BancoPosta Azionario Flessibile: la soluzione flessibile per chi ama l’azione

Il BancoPosta azionario flessibile è l'investimento che punta alla potenzialità del mercato azionario più sviluppato: ecco le info.

di , pubblicato il
Il BancoPosta azionario flessibile è l'investimento che punta alla potenzialità del mercato azionario più sviluppato: ecco le info.

Il BancoPosta azionario flessibile è l’investimento che punta alla potenzialità del mercato azionario più sviluppato. Tale prodotto è nato grazie alla collaborazione tra BancoPosta Fondi SGR e l’Eurizon Capital SGR per dare la possibilità ai risparmiatori di cogliere le opportunità che presentano i mercati tenendo però sotto controllo i fattori a rischio che potrebbero poi influenzare l’investimento.

L’investimento dinamico sui mercati solidi è il BancoPosta Azionario Flessibile

Il BancoPosta Azionario Flessibile è l’investimento ideale per chi vuole un capitale che cresca nel tempo lungo con la possibilità di ridurre il rischio nelle fase negativi dei mercati grazie ad una esposizione azionaria flessibile.

Funziona così: il gestore varia in modo dinamico l’esposizione azionaria tra il 40 ed il 90%  in base alla relazione tra il valore stimato dei titoli a lungo periodo ed il loro prezzo. Il fondo, poi, investe in titoli azionari di società che sono valutate bene. Parliamo di quelle con una posizione di mercato solida e con una generazione di dividendi che sono fissi nel tempo. Il fondo punta infine ad un andamento nel lungo periodo in linea con mercati azionari sia americani che europei.

Per quanto concerne il profilo di rischio e di rendimento, il BancoPosta Azionario Flessibile è classificato nella categoria 5 e questo su una scala di rischio crescente che va da 1 a 7 e quindi abbastanza elevato.

Infine, la sottoscrizione di tale prodotto potrà avvenire mediante dei versamenti unici i Pic che dovranno avere un importo iniziale di 500 euro (cifra minima) mentre i versamenti successivi dovranno essere di minimo 100 euro. La sottoscrizione potrà avvenire anche mediante Pac ovvero Piano di accumulo. Si dovrà però effettuare un versamento all’inizio di 50 euro e poi si dovrà pagare una rata mensile, a bimestre, a trimestre o a sei mesi di 50 euro o multiplo di tale cifra per un periodo minimo di 2 anni o massimo di 12 anni.

Informazioni più dettagliate si potranno trovare sulla pagina ufficiale di Poste Italiane o recandosi presso una delle sedi ubicate in Italia fruibili anche il sabato mattina.

Leggete anche: Prodotti di investimento per il futuro: ecco cos’è BancoPosta Sviluppo Remix 2025

[email protected]

Argomenti: ,