Aumento WindTre, attenzione a SMS che inganna gli utenti

SMS sospetto, anzi no, è tutto chiaro: arriva l'aumento WindTre in base all'inflazione che si ripercuote sulle tariffe Istat.

di , pubblicato il
aumento windtre

Tegola non da poco per gli italiani, arriva l’aumento WindTre, e i perfidi geni del marketing hanno pensato di applicarlo con una strategia che potrebbe sembrare indolore. Un SMS che scatena un meccanismo cervellotico e applica agli utenti le tariffe Istat più care dovute all’inflazione.

I messaggi telefonici sono due e arrivano a distanza di 24 ore l’uno dall’altro. Il primo avvisa gli utenti dell’aumento delle tariffe con diritto di recesso da parte del cliente. Il secondo invece si invitano gli utenti, qualora volessero rimanere con le vecchie tariffe, a rispondere con un ulteriore SMS scrivendo OPTIN. In questo modo però scattano le tariffe Istat, a loro volta aumentate.

Aumento WindTre, una strategia ai limiti

Dopo TIM, anche WindTre ci prova con la strategia del doppio SMS che inganna gli utenti. La compagnia ha deciso che dal primo gennaio 2024 tutte le tariffe avranno un aumento in base all’inflazione del 2023.

Ciò però sarò fatto in maniera del tutto arbitraria, in quanto l’inflazione potrebbe essere anche minima, ma alla compagnia in questione poco importa, visto che applicherà come minimo un aumento del 5% (pensiamo a un tasso di inflazione di solo lo 0,1%, in questo caso sarebbe davvero un tiro mancino.

Per quanto riguarda le nuove sottoscrizioni, la tariffa non ha un cambio unilaterale, quindi niente diritto di recesso. Per i clienti già iscritti invece la clausola in questione è necessaria, in tal caso gli utenti potranno passare a un nuovo gestore. Ecco quindi il motivo del doppio SMS, ossia uno stratagemma per far credere ai propri abbonati di avere una scappatoia: niente aumento, solo le tariffe in base all’inflazione dell’Istat, il che equivale ad offrire la stessa cosa. Ad ogni modo, l’aumento concordato dall’azienda, per coloro che volessero accettarlo senza rispondere con un nuovo SMS, è di 2 euro.

Un escamotage che non lascia troppi sospetti

A parere dell’azienda, l’aumento WindTre è necessario in quanto i costi di gestione ormai sono diventati troppo alti. Ma cosa dice il secondo SMS, quello che dovrebbe scongiurare l’aumento? Ecco il testo:

“Gentile cliente, con riferimento alla variazione contrattuale comunicata ieri, ti diamo la possibilità di mantenere invariati costi e contenuti della tua attuale offerta inviando il testo OPTIN con SMS GRATUITO al numero 40400 entro il primo gennaio. In tal caso potrai comunque beneficiare senza costi aggiuntivi di un raddoppio a 40 GIGA sulla tua attuale offerta dal 14 dicembre al 31 gennaio. In alternativa, puoi valutare altre offerte in un negozio WindTre o su app o chiamando il 159”.

Questo il messaggio a dir poco criptico del gestore. Per Opt-In però si intende probabilmente la formula che invita ad accettare un nuovo contratto. Ciò significa che in pratica i vecchi clienti, una volta inviato l’SMS si ritroveranno a sottoscriverne uno nuovo con gli aumenti Istat. Ci attendiamo che l’Autorità Garante indaghi sulla vicenda, in modo da fare chiarezza, soprattutto qualora non arrivassero nuove delucidazioni da parte della compagnia telefonica.

Argomenti: