Assicurazioni moto ed auto, record di ribassi sopratutto per le due ruote: ecco quanto si risparmia

Rc auto e moto: crolli così mai registrati, ecco l'analisi di Segugio.it.

di , pubblicato il
Rc auto e moto: crolli così mai registrati, ecco l'analisi di Segugio.it.

L’ultima analisi elaborata da Segugio.it, leader nella comparazione delle offerte, ha cercato di capire il perché i prezzi dell’assicurazione moto siano ancora molto bassi. Quelli auto, invece, anche se restano comunque più bassi rispetto al 2019 da marzo/aprile scorso sono aumentati.

Rc auto e moto: crolli così mai registrati

Segugio.it comunica che il 2020 sarà un anno da ricordare in quanto non si registrano crolli di questo tipo in precedenza. Il minimo è stato raggiunto lo scorso mese di aprile quando l’assicurazione auto ha registrato un -17% mentre quella moto -30%. Questo sopratutto a causa del Covid e la conseguenza è stata che le compagnie di assicurazione hanno abbassato i prezzi. Per l’Rc auto, però, a maggio si è avviato un percorso di normalizzazione per cui i prezzi sono aumentati anche se quelli di agosto risultano essere più bassi di quelli di chiusura 2019. La ripresa della Rc moto invece non c’è stata in quanto continua a restare a livelli bassi come quelli dell’emergenza Coronavirus.

Il prezzo medio Rc auto è stato il seguente:

  • a febbraio 2020 è stato di 408,65 euro con un -1,59% rispetto a dicembre 2019 e ancora,
  • a marzo 2020 di 372,56 euro con un -10,28% rispetto a dicembre 2019,
  • ad aprile 2020 di 344,80 euro con un -16,96% rispetto a dicembre 2019,
  • a maggio 2020 di 384,14 euro con un -7,49% rispetto a dicembre 2019,
  • a giugno 2020 di 402,96 euro con un -2,96% rispetto a dicembre 2019,
  • a luglio 2020 di 407,01 euro con un -1,98% rispetto a dicembre 2019 ed infine
  • ad agosto 2020 di 399,26 euro con un -3,85% rispetto a dicembre 2019.

Il prezzo Rc moto è stato invece il seguente:

  • a febbraio 2020 di 328,23 euro con un -4,72% rispetto a dicembre 2019,
  • a marzo 2020 di 282,05 euro con un -18,13% rispetto a dicembre 2019,
  • ad aprile 2020 di 240,27 euro con un -30,25% rispetto a dicembre 2019,
  • a maggio 2020 di 261,51 euro con un -24,09% rispetto a dicembre 2019,
  • a giugno 2020 di 275,59 euro con un -20 % rispetto a dicembre 2019,
  • a luglio 2020 di 260,64 euro con un -24,34% rispetto a dicembre 2019 ed infine
  • ad agosto 2020 di 229,81 euro con un -22,29% rispetto a dicembre 2019.

Discontinuità mercato moto

Oltre al Covid, l’altra grande discontinuità secondo Segugio.it che ha interessato il mercato delle moto è stata la Rc Familiare entrata in vigore dal 16 febbraio 2020. Con essa sono stati estesi i vantaggi del Decreto Bersani a tutti i mezzi posseduti dal nucleo familiare anche a quelli già assicurati.

Dall’analisi è emerso poi che per le moto e sopratutto per la loro prima assicurazione la Rc Familiare da febbraio scorso è stata richiesta circa il 30% in più di quella Bersani perché si poteva sfruttare la classe bonus-malus anche sulla moto.

Per le auto di prima assicurazione, invece, l’incidenza è stata attorno allo 0,5% del totale dei mezzi assicurati. Si crede quindi che la Rc Familiare possa aver fatto crollare i prezzi della Rc Moto.

Secondo Emanuele Anzaghi che è il vicepresidente di Segugio.it, il motivo principale di tutto quello che sta accadendo è che l’introduzione della Rc Familiare ha spinto molti utenti delle due ruote a confrontare su internet i prezzi delle diverse polizze per risparmiare. Per questo si è creata una forte dinamica competitiva tra le varie compagnie assicurative a favore dei consumatori. Quindi il successo della Rc Familiare è stato sopratutto quello di rendere i consumatori più propensi al cambiamento e così si è generato un vantaggio per tutti a prescindere dall’applicabilità o meno di tale Rc.

Potrebbe interessarti: Rc auto, le Regioni italiane dove l’assicurazione costa meno

[email protected]

Argomenti: ,