Obbligazioni CDP 1,75%: al via offerta di sottoscrizione

Cassa Depositi e Prestiti colloca bond retail per 1 miliardo di euro. L’adesione si concluderà il 27 marzo. Tutte le caratteristiche del prestito

di , pubblicato il
Cassa Depositi e Prestiti colloca bond retail per 1 miliardo di euro. L’adesione si concluderà il 27 marzo. Tutte le caratteristiche del prestito

Cassa Depositi e Prestiti (CDP) lancia un nuovo bond in euro. L’offerta di sottoscrizione delle nuove obbligazioni questa volta è rivolta al pubblico indistinto che potrà sottoscriverle tramite la propria banca entro il 27 marzo 2015. Si tratta, come già preannunciato da CDP, della prima emissione obbligazionaria destinata al retail, visto che tutte quelle emesse in precedenza erano destinate a investitori istituzionali. L’ammontare complessivo dell’offerta – si legge in una nota – è pari a 1 miliardo di euro, ma potrà salire fino a 1,5 miliardi. Le obbligazioni in euro sono destinate alle sole persone fisiche residenti in Italia, per cui sono esclusi gli investitori esteri. I proventi dell’offerta saranno destinati da CDP al finanziamento degli impieghi di interesse pubblico (cosiddetta “Gestione separata”), quali, a titolo esemplificativo, finanziamento diretto agli enti pubblici, supporto all’economia, infrastrutture di interesse pubblico.   Periodo di offerta e lotto minimo   Le obbligazioni CDP saranno offerte al pubblico dal 9 marzo 2015 al 27 marzo 2015, salvo il caso di chiusura anticipata o proroga, secondo quanto indicato nelle condizioni definitive dell’offerta. Le obbligazioni potranno essere sottoscritte con un investimento minimo di 1.000 euro, pari a un’obbligazione del valore nominale di 1.000 euro, con possibili incrementi per multipli interi.   Descrizione delle obbligazioni   Le obbligazioni CDP (codice ISIN IT0005090995) hanno una durata di sette anni (scadenza 2022). Saranno emesse alla pari, al prezzo di 1.000 euro per ciascuna obbligazione, e verranno integralmente rimborsate alla pari e in un’unica soluzione alla data di scadenza. Le obbligazioni saranno negoziate sul Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT), organizzato e gestito da Borsa Italiana. In particolare, in data 6 marzo 2015, Borsa Italiana ha disposto l’ammissione alla quotazione delle obbligazioni, mentre la data di inizio delle negoziazioni sarà stabilita dalla stessa Borsa Italiana dopo la chiusura del periodo di offerta. Le obbligazioni offerte, a tasso misto, maturano interessi (i) in misura fissa per i primi due anni e (ii) in misura variabile per i successivi cinque anni. Durante il periodo a tasso fisso, i portatori avranno diritto di percepire trimestralmente, in via posticipata, una cedola fissa pari all’1,75% lordo annuo del valore nominale unitario dei titoli (che è pari a 1.000 euro). Durante il periodo a tasso variabile, i portatori avranno diritto di percepire trimestralmente, in via posticipata, una cedola a tasso variabile lorda indicizzata all’EURIBOR a 3 mesi, maggiorato di un margine pari ad almeno 0,50%. La maggiorazione definitiva verrà fissata alla fine del periodo di collocamento. Regime fiscale   Agli interessi e agli altri proventi percepiti dai sottoscrittori si applica l’imposta sostitutiva nella misura del 12,50%.   Rating dell’emittente e delle obbligazioni   Sono stati assegnati a CDP i seguenti rating: BBB+ da Fitch, Baa2 da Moody’s e BBB- da Standard & Poor’s. Fitch ha attribuito alle obbligazioni un rating atteso (expected) pari a BBB+.

 [fumettoforumright]  

Argomenti: , , , , ,