BTp Futura, dovrò attendere la scadenza per rivendere a 100?

Ho in portafoglio BTp Futura con scadenza rispettivamente nel 2037 e nel 2033. Vediamo cosa posso con i titoli in possesso.

di , pubblicato il
BTp Futura in portafoglio
Io ho acquistato i BTp Futura ad aprile ed a novembre, li posso vendere in qualsiasi momento, non li posso però acquistare per mediare il prezzo poiché ora sono sotto la parità. Per tornare a €100,00 dovrò attendere le relative scadenze. Corretto?
Il nostro lettore dichiara di avere acquistato BTp Futura 2037 (ISIN: IT0005442097) e BTp Futura 2033 (IT: IT0005466351). I secondi sono freschi di emissione, essendo stati collocati dal Tesoro sul mercato appena due settimane fa. In entrambi i casi, i prezzi si trovano sotto la pari. La scadenza a 16 anni viaggia poco sopra 96 centesimi, mentre quella a 12 anni a 98,50 centesimi. Il rendimento dei due titoli è salito rispettivamente all’1,65% e all’1,36%.

BTp Futura, quotazione 100 non solo alla scadenza

La domanda postaci riguarda la tempistica della risalita dei prezzi alla pari, ossia a 100. Certamente, ciò avverrà alla scadenza, ma non possiamo escludere che succeda anche prima. In teoria, anche da qui a brevissimo tempo. Se la variante Omicron del Covid facesse emergere una tendenza del mercato a ripararsi nei “safe asset”, i rendimenti dei bond sovrani scenderebbero e per converso salirebbero i loro prezzi. Questo vuole essere solo un esempio di come si potrebbero muovere i prezzi prima della scadenza.
Viceversa, il ritorno alla normalità dopo la pandemia aumenterebbe la propensione al rischio tra gli investitori, continuerebbe a “surriscaldare” le aspettative d’inflazione e inevitabilmente farebbe collassare i prezzi dei bond, tra cui i BTp Futura di cui sopra. Quanto all’acquistare nuovi titoli, se l’obiettivo è di alzare il rendimento del portafoglio bisogna approfittare proprio della discesa dei prezzi sotto la pari. Se questi salissero sopra la pari, il rendimento alla scadenza dei titoli scenderebbe sotto i livelli inizialmente offerti dal Tesoro.
Sia i BTp Futura 2037 che i 2033 offrono rendimenti a premio rispetto ai titoli di stato ordinari di pari durata. Di quanto? Nel primo caso, di circa 45 punti base, nel secondo di una trentina di punti. A cosa è dovuto? Con ogni probabilità allo scarso appeal dei bond con cedole step up, all’esclusione degli investitori istituzionali dal collocamento e ai mancati acquisti da parte della BCE di titoli di questa tipologia.
Argomenti: ,