'Zona arancione e gialla, Regioni che rischiano tra Capodanno e l'Epifania

Zona arancione e gialla, le Regioni che rischiano tra Capodanno e l’Epifania, incubo restrizioni nel 2022

Le regioni che rischiano la zona arancione da Capodanno.

di , pubblicato il
Zona arancione

Il decreto Natale che dovrebbe essere in vigore dal 27 dicembre, porterà delle novità importanti in merito alle nuove restrizioni e le zone a colori. L’obiettivo è arginare il boom di contagi previsto a causa della variante Omicron a gennaio.

Le regioni che rischiano la zona arancione da Capodanno

Dopo Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Marche, Veneto, Trentino, Calabria e Liguria, anche altre regioni rischiano la zona gialla dal 27 dicembre e altrettante la zona arancione, con restrizioni ancora più pesanti. Secondo i dati dell’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari regionali, infatti, la situazione è in netto peggioramento e sta crescendo l’occupazione dei posti letto in area medica che ha superato il 20% in Calabria, Friuli Venezia Giulia e Liguria.
Dalle prime anticipazioni emerge che la cabina di regia in programma il 23 dicembre non dovrebbe determinare chiusure ma sicuramente forti raccomandazioni severe, come eventi in piazza a Capodanno sconsigliati, ed evitare contatti con non vaccinati durante le feste al chiuso.

Chi rischia la zona gialla dal prossimo 27 dicembre

Tornando al cambio colore delle Regioni, dal 27 dicembre a rischiare la zona gialla sono Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna, Piemonte e Sicilia mentre subito dopo Capodanno, quindi tra il 3 gennaio e il 10 gennaio alcune regioni rischiano seriamente la zona arancione. Già la prima settimana di gennaio la provincia di Trento e il Friuli Venezia Giulia rischiano seriamente il passaggio mentre dal 10 gennaio sarebbero, al momento, Veneto, la Liguria e la Calabria pronte al passaggio. Si passa in zona arancione quando si ha tra i 150 e i 250 casi ogni 100mila abitanti, oltre il 20% di letti occupati nelle aree intensive e in area medica oltre il 30%.

Prima di Capodanno, invece, Lazio e Lombardia potrebbero andare nella zona gialla, in bilico anche l’Emilia Romagna.

Se davvero a gennaio alcune regioni andranno in arancione, questo significa che le restrizioni per no vax saranno più pesanti. Infatti, in zona arancione secondo l’ultimo decreto, prevede che chi è senza Super Green Pass non può uscire dal proprio comune di residenza, mentre possono continuare a farlo i vaccinati e guariti con il pass verde rafforzato.

Vedi anche: Italia in zona arancione: ecco le Regioni che rischiano restrizioni pesanti e da quando

Argomenti: ,