Viaggi in treno in Italia: ecco i migliori secondo il Guardian

Ecco quali sono i migliori viaggi in treno in Italia secondo il The Guardian per godere appieno della bellezza della nostra penisola tra mare e montagna.

di , pubblicato il
Migliori viaggi in treno in Italia secondo il The Guardian.

I viaggi in treno generano un grande fascino. Non appena ci si siede e il treno parte, infatti, lo sguardo si fissa sul mondo che scorre lateralmente dal finestrino e la fantasia comincia a correre più forte che mai. C’è chi si chiede come si viva in quella particolare casa o semplicemente ci si gode il panorama che è, generalmente, all’insegna della natura.

Per godere appieno della bellezza dell’Italia tra vista mare e montagna, arriva la classifica de il The Guardian sui viaggi in treno più belli da effettuare. Essi possono essere lunghi, corti, a tappe, ma tutti avranno la stessa caratteristica: garantiranno delle viste mozzafiato.

Ecco quali sono i viaggi in treno più belli in Italia

Secondo il The Guardian tra i viaggi in treno più belli da fare c’è sicuramente quello con il Cinque Terre Express alla scoperta di questa terra, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Fino al 24 marzo 2023 con abbonamento mensile, settimanale o annuale o con la Cinque Terre Treno Ms Card si potrà viaggiare sui treni regionali che fermano a Monterosso, Corniglia, Vernazza, Manarola e Riomaggiore. Si potrà salire e scendere dal treno per visitare queste località che meritano una lunga passeggiata tra case colorate, vicoli labirintici, piccole baie e insenature incontaminate.

C’è poi la ferrovia Circumetnea che, come si evince dal nome, gira intorno al vulcano e termina il suo percorso, lungo 110 chilometri, a Riposto. Il giro è davvero suggestivo perché si parte dalla stazione di Catania Bordo dove dal finestrino è già possibile scrutare in lontananza rocce laviche.

Si tratta di quelle del 1669 che distrussero la città. Si passa poi per Misterbianco, Adrano e Bronte (dove l’occhio più attento scorge piantagioni di pistacchio) arrivando vicino al parco dell’Etna dove ci sono tanti animali selvatici e una ricca avifauna.

C’è poi Randazzo dove si può visionare la città delle 100 chiese come, ad esempio, quella di San Martino il cui campanile è considerato il più bello della Sicilia. Dopo questa cittadina, il paesaggio cambia: il treno attraversa i pregiati vigneti della Solicchiata e poi in lontananza si comincia a vedere il mare.

Gli altri

Ci sono altri viaggi in treno che meritano di essere fatti, secondo il The Guardian. Tra questi c’è la piccola tratta da Reggio Calabria lido a Scilla. Il motivo è la bellezza del panorama tra scorci di calette, spiagge, isolotti e barche da pesca. Inoltre si intravede anche l’Etna. È consigliata anche una gita sul trenino rosso del Bernino che è la tratta più alta delle Alpi: si parte da Tirano in Valtellina e si arriva a St Moritz in Svizzera.

C’è poi il trenino verde in Sardegna che consta di cinque differenti percorsi. Il The Guardian suggerisce di optare per quello da Arbatax verso Gairo che è il più spettacolare in quanto sale fino al parco nazionale del Gennargentu. Infine è suggerito l’itinerario Roma-Siracusa con paesaggi che da montani si trasformano in marini e la tratta da Venezia a Firenze per godere delle più belle istantanee d’Italia.

[email protected]

Argomenti: ,