Vaccino AstraZeneca, Pfizer, Moderna, J&J: la copertura dopo quanti giorni?

Una guida dell’Aifa per scoprire dopo quanti giorni si è protetti dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson.

di , pubblicato il
vaccino astrazeneca

La campagna vaccinale anti Covid in Italia si basa sulla somministrazione di quattro vaccini: AstraZeneca, Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson. Ma quando scatta la protezione dal virus? La copertura completa dopo quanti giorni dalla somministrazione avviene? Qual è l’efficacia nel prevenire la sintomatologia grave o critica? Importante è ricordare che il vaccino AstraZeneca e J&J sono a vettore virale, mentre Pfizer e Moderna utilizzano la tecnologia a RNA messaggero.
L’Agenzia Italiana per il Farmaco, l’Aifa, ha rilasciato una serie di Faq che spiegano sia l’efficacia in termini percentuali sia quando viene assicurata la copertura per quanto concerne tutti i vaccini disponibili in Italia.

Vaccino AstraZeneca: copertura ed efficacia

Vaxzevria è il nome del vaccino AstraZeneca e questo siero richiede due somministrazioni. Secondo quanto si legge nelle indicazioni la seconda dose va somministrata durante la dodicesima settimana di distanza dalla prima e comunque almeno a dieci settimane.
La copertura del vaccino AstraZeneca inizia dopo 3 settimane dalla prima somministrazione e dura circa 12 settimane. Con la seconda somministrazione, occorre attendere circa 2 settimane per avere nuovamente la copertura. L’efficacia di AstraZeneca nel prevenire la sintomatologia grave e critica, come del resto per gli altri vaccini, non è del 100%. Dopo la prima dose si attesta al 59,5%, dopo la seconda dose all’82,4%.

Johnson & Johnson: copertura ed efficacia

L’elemento che caratterizza il vaccino J&J è che basta una sola somministrazione per ottenere la copertura. La copertura, secondo le indicazioni Aifa, inizia dopo circa 2 settimane dall’inoculazione. L’efficacia vaccinale anti Covid è del 66,9% nella prevenzione da una sintomatologia moderata e grave. Incluse in questa percentuale ci sono anche le persone che hanno più di 60 anni.

Pfizer: copertura ed efficacia

Il vaccino Pfizer necessita della somministrazione di due dosi. La seconda dovrebbe avvenire dopo 3 settimane di distanza dalla prima. Con entrambe le dosi, la copertura da eventi gravi registrata negli studi è del 95%. Questa percentuale è dimostrata soltanto dopo 1 settimana dalla somministrazione della seconda dose. Alcuni scienziati riconoscono una certa efficacia e copertura anche dopo la prima somministrazione.

Moderna: copertura ed efficacia

Anche il vaccino Moderna necessita di due somministrazioni, la seconda deve essere effettuata dopo 4 settimane dalla prima. La copertura, secondo gli studi e la sperimentazione, è del 94,1%, ma soltanto dopo 2 settimane dall’inoculazione della seconda dose. Non si dice nulla su efficacia e copertura dopo la somministrazione della prima dose.
[email protected]

Argomenti: ,