Vacanze estate 2022 e rischio Omicron 5: paesi con più contagi e dove la mascherina è obbligatoria

Vacanze estate 2022 e rischio variante Omicron 5, dove è tornata la mascherina e i paesi con più contagi covid questa estate.

di , pubblicato il
Variante Centaurus

La diffusione del Covid-19 in questo momento è in una fase molto acuta non solo in Italia, ma anche in vari paesi europei. Quasi ovunque i contagi sono saliti molto e l’arrivo dei turisti rappresenta un fattore aggiuntivo per la diffusione di Omicron 5. Ecco perché alcuni paesi hanno reintrodotto l’uso della mascherina. Vediamo allora dove è tornata obbligatoria e i paesi con più contagi in vista delle vacanze dell’estate 2022.

Vacanze estate 2022 e rischio variante Omicron 5, dove è tornata la mascherina

Cipro dall’8 luglio ha deciso di rendere di nuovo obbligatoria la mascherina al chiuso mentre non serve più il green pass per entrare nell’isola. In Francia, a Nizza e alcuni comuni è di nuovo obbligatoria la mascherina per poter salire sui mezzi pubblici mentre il ministro della Salute François Braun ha chiesto di usarla nei luoghi con molte persone a livello nazionale. In Grecia fino al 15 settembre l’obbligo della mascherina è stato sospeso tranne sui mezzi pubblici, taxi, strutture sanitarie e negli spazi chiusi dei traghetti.

In Spagna, la ministra della Sanità Carolina Darias, ha chiesto alle persone di usare la mascherina nei luoghi affollati e posti a rischio, in ogni caso non ci sono più restrizioni per l’ingresso. In Portogallo dopo l’ondata covid di giugno, i casi sono scesi ma resta ancora l’obbligo di indossare la mascherina sui mezzi di trasporto, ospedali e case di riposo.

I paesi con più contagi covid questa estate

Mascherina a parte, i contagi sono in netto aumento ovunque a causa della variante Omicron 5, sopratutto nelle mete del turismo di massa. Negli ultimi 7 giorni è la Francia il paese che presenta più contagi. L’Organizzazione mondiale della sanità, ha segnalato 881.039 casi in 7 giorni. Subito dopo si trovano gli Stati Uniti con 743.061 casi e l’Italia, al terzo posto con 634.063 in sette giorni. Contagi alle stelle anche in Germania e Brasile con 581.919 e 404.801. Non va meglio in Cina e in Australia dove sono stati segnalati 235.263 casi e 222.317.

Altri paesi a rischio, dove negli ultimi giorni sono nettamente aumentati i positivi sono il Giappone, il Regno Unito, l’India e la Grecia. L’ultima mappa del 7 luglio del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie mostra un’Europa in rosso scuro, il che significa che quasi tutti i paesi presentano un boom di contagi tranne la regione belga della Vallonia, parte dell’Irlanda, della Slovenia e della Croazia che sono colorate di rosso ma non scuro.
Coinvolta anche la Grecia, dove i casi sono triplicati in 7 giorni, così come altre mete turistiche come Cipro, il Portogallo e le mete di montagna e grandi città di Germania e Austria.

Argomenti: ,