'Supergreen pass e variante Omicron. Come sarà il Natale

Supergreen pass e variante Omicron. Come sarà il Natale tra mascherine all’aperto e terza dose

Supergreen pass e variante Omicron, quali controlli previsti.

di , pubblicato il
Nuova variante indiana

I sindaci sono in pressing per la mascherina obbligatoria anche all’aperto per contrastare la quarta ondata e l’arrivo della variante Omicron, che continua a spaventare l’Europa.

Supergreen pass e variante Omicron, quali controlli previsti

L’Italia sta accelerando non solo con la terza dose di vaccino ma anche in merito ai controlli all’aperto per contrastare la nuova ondata. Si teme, infatti, un picco di contagi a Natale guardando alla situazione di altri paesi come Germania e Francia, dove ormai si è arrivati a quasi 50mila contagi al giorno. Per adesso, in merito alla variante Omicron, i casi segnalati sono tutti non gravi con sintomi lievi come comunicato dal Centro europeo per il controllo delle malattie.

Il piano del commissario straordinario all’emergenza Covid Francesco Figliuolo è chiaro. Arrivare a 400mila inoculazioni al giorno nel periodo compreso tra il 1 e il 12 dicembre. Da oggi, inoltre, anche i minori di 18 anni possono prenotare la terza dose:

”Tenuto conto dell’attuale quadro epidemiologico e nella considerazione che sussiste un’ampia disponibilità di dosi il cui impiego va inteso in senso bilanciato tra le due tipologie di vaccini mRNA al momento in distribuzione”

Oltre all’accelerazione della campagna relativa alla terza dose, tra i programmi del governo per contrastare la variante Omicron ci sono anche maggiori controlli nei luoghi con maggiori assembramenti.

Più controlli nelle grandi stazioni dei treni

In particolare, dal 6 dicembre quando prenderà via il super Green Pass, sono previsti più controlli nelle grandi stazioni dei treni e della metro, ma anche nelle fermate dei bus, così come controlli più serrati durante gli orari di maggior afflusso.
Entro Natale si potrebbe tornare anche all’obbligo di mascherina all’aperto.

Sono ormai sempre di più i comuni che si sono mossi in tal senso. Oltre al Friuli Venezia Giulia, dove è tornata la zona gialla, anche a Milano, Padova, Verona, Roma, Firenze e altre città i sindaci hanno firmato o firmeranno un’ordinanza che impone la mascherina obbligatoria all’aperto nei centri storici e nelle vie dello shopping.

Vedi anche: Covid, rischio multa di 100 euro al mese e fino a 7200 per chi non ha vaccino: ecco dove

Argomenti: ,