Sondaggi politici al 4 luglio: Pd torna primo, in calo Lega e M5S

Sondaggi politici Ipsos: l’uscita di Luigi Di Maio costa al M5S l’1,6%.

di , pubblicato il
Sondaggi politici

I sondaggi politici Ipsos per il Corriere della Sera di questa settimana vedono il ritorno in prima posizione del Partito democratico. La forza politica guidata da Enrico Letta approfitta del vistoso calo di Fratelli d’Italia (-1,0%) e, nonostante una flessione dello 0,2%, tornano al primo posto con il 20,8% dei consensi, contro il 20,0% del partito di Giorgia Meloni. Prosegue la discesa della Lega Nord, ora al 15,0%, che così resta a oltre cinque punti percentuali da Fratelli d’Italia. Il Carroccio deve ora confrontarsi con la ripresa di Forza Italia, che nel corso dell’ultima rilevazione è salita fino al 9,5%, compiendo un balzo in avanti di un punto e mezzo percentuale, rimettendo in gioco la leadership all’interno della coalizione di Centrodestra. Di seguito i sondaggi al 4 luglio.

Sondaggi politici Ipsos: l’uscita di Luigi Di Maio costa al M5S l’1,6%

Rispetto ad altri sondaggi politici, quelli elaborati da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera vedono una flessione più contenuta del M5S, anche se i grillini perdono comunque l’1,6% delle preferenze dei propri elettori, scivolando al 12,1%. L’ipotesi ventilata da tempo, e cioè di un sorpasso subito per mano di Forza Italia, si fa sempre più realistica con il trascorrere delle settimane. Intanto, nelle retrovie, il partito di Luigi Di Maio Insieme per il futuro debutta con il 2,3% delle preferenze, dietro sia ad Azione e +Europa, oggi al 3,8%, con mezzo percentuale in più rispetto ai precedenti dati e a Italexit, che resta davanti ad Azione e +Europa al 4,0% per cento anche se in flessione dello 0,5% dall’ultima rilevazione.

La lista dei partiti aggiornati secondo Ipsos

-Partito democratico: 20,8% (-0,2)
-Fratelli d’Italia: 20,0% (-1,0)
-Lega Nord: 15,0% (=)
-Movimento 5 Stelle: 12,1% (-1,6)
-Forza Italia: 9,5% (+1,5)
-Italexit: 4,0% (-0,5)
-Azione e +Europa: 3,8% (+0,5)
-Insieme per il futuro: 2,3% (nuovo).

Argomenti: , ,