Shopping di Natale a rischio in questo negozio: ecco cosa sta succedendo

Shopping di Natale a rischio da Zara: continuano gli scioperi e il malcontento dei dipendenti.

di , pubblicato il
Shopping Natale

Lo shopping di Natale è davvero a rischio per chi ha intenzione di passare da Zara e fare acquisti? Nel periodo clou di Natale, infatti, aumentano le compere in vista delle feste. Non solo per i regali, ma anche per chi sceglie di rinnovare il guardaroba. È da settimane che i dipendenti di Zara minacciano lo sciopero e lo stato di agitazione è ancora in atto. Nei negozi di Milano, infatti, già lo scorso weekend, alcuni dipendenti hanno scioperato. Nelle ultime ore sono in allerta anche i magazzinieri del polo logistico di Zara Castel Giubileo. Come ha riferito il sindacato USB, l’agitazione è nuovamente salita dopo il licenziamento di uno dei lavoratori più attivi nella difesa dei diritti dei colleghi.

Shopping di Natale a rischio da Zara: continuano gli scioperi

In un comunicato a proposito dello sciopero Zara si legge che:

“Nonostante un cambio appalto che ha portato all’ennesimo nuovo fornitore nell’impianto, i referenti operativi sono rimasti gli stessi che, con la precedente gestione, hanno contribuito ad esasperare gli animi dei lavoratori che hanno più volte negli anni denunciato atteggiamenti vessatori nei loro confronti”

Ad agosto, come riferiscono ancora i sindacati, alcuni lavoratori avevano indetto una protesta contro la decisione del gruppo di chiudere i reparti logistica dei negozi, decisione che aveva portato a varie manifestazioni.

Ma le proteste non riguardano il magazzino romano. Lo scorso weekend hanno scioperato anche le lavoratrici e i lavoratori del gruppo Itx, proprietario di Zara, Zara Home, Stradivarius, Pull & Bear, Oysho, Bershka e Massimo Dutti. I dipendenti si sono trovati in centro a Milano per protestare contro la decisione dell’azienda di non voler riconoscere dei premi ai dipendenti, nonostante i conti positivi dell’azienda.

I sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs, hanno sottolineato come i dipendenti hanno deciso di manifestare contro la società – che seppur sul podio per gli utili raggiunti nel 2022 – non vuole riconoscere premi ai dipendenti. Durante le trattative per il rinnovo- come scrive Milano Today – la società ha dichiarato di non voler riconoscere benefit economici strutturali.

Secondo i sindacati, infatti, i dipendenti sono parte fondamentale del successo dell’azienda e sarebbe giusto un riconoscimento, soprattutto in questo momento di crisi.

Arriva la risposta della società

Non è tardata ad arrivare la risposta della società, che in una nota ha fatto sapere che:

“Inditex Italia mantiene sempre un dialogo fluido e costruttivo con la rappresentanza legale dei lavoratori, che ha portato a risultati importanti per tutti i dipendenti in tutti gli aspetti delle condizioni di lavoro”

E ha aggiunto che Inditex da tempo offre ai dipendenti degli incentivi mensili e sta portando avanti il confronto con i sindacati per arrivare ad un accordo. Nonostante tutto, la presa di posizione dei lavoratori di Zara potrebbe causare dei disagi per lo shopping natalizio, soprattutto nelle grandi città. I prossimi giorni saranno fondamentali. Dopo la protesta milanese ne seguiranno altre?

Argomenti: ,