Sciopero benzinai: per 3 giorni si rischia di rimanere a secco di carburante, ecco le date

Sciopero benzinai dal 13 al 16 dicembre, in autostrada si rischia di rimanere a secco.

di , pubblicato il
Acqua nella benzina

Nei prossimi giorni molti automobilisti potrebbero avere difficoltà a trovare un benzinaio aperto in autostrada. Dopo la notizia dello sconto taglia accise dimezzato, quindi dei prezzi della benzina e del diesel in rialzo, è arrivata la notizia dello sciopero dei benzinai in autostrada per ben 3 giorni di fila. Anche se fare carburante in autostrada è spesso dispendioso, sono molti gli automobilisti e gli autisti di tir e mezzi pesanti che devono rifornirsi lungo la rete autostradale. A proclamare lo sciopero sono state le sigle sindacali Faib, Fegica e Anisa. Si tratta di uno sciopero che sicuramente causerà molti disagi agli automobilisti che si metteranno in viaggio e che dovranno rifornirsi lungo la strada.

Sciopero benzinai dal 13 al 16 dicembre, in autostrada si rischia di rimanere a secco

Lo sciopero dei benzinai, infatti, è previsto dal 13 dicembre fino al 16 dicembre. La decisione è arrivata dopo la scelta del governo di tagliare lo sconto taglia accise portandolo da 30 cent a 18 centesimi, in modo da risparmiare risorse da investire su altri interventi fondamentali per il paese.

Dimezzare lo sconto è stata una decisione che non ha fatto felici i consumatori ma neppure i distributori di carburante.
Attualmente, secondo le ultime rilevazioni di Staffetta Quotidiana, la benzina in modalità self ha un costo medio di 1,729 euro/litro, mentre il diesel costa mediamente a 1,804 euro/litro, cifre che arrivano a 1,872 euro/litro per la benzina, 1,946 euro/litro per il diesel al servito.

Ecco i motivi della protesta

Dunque, i distributori non ci stanno e tramite le sigle sindacali hanno deciso di mettere in atto una protesta che andrà avanti per almeno tre giorni, provocando non pochi disagi per chi viaggia in autostrada.

Come scrive Il Giornale, lo sciopero nasce contro la decisione di non accettare la:

“razionalizzazione della rete per una maggiore efficienza in favore di un sistema di imposizione di royalty ad esclusivo vantaggio della rendita di posizione dei concessionari”.

Senza una misura del governo, infatti, le aree di servizio autostradali continueranno a vivere nel degrado. Come anticipato, la protesta dei benzinai riguerà solo quelli che operano in autostrada da martedì 13 dicembre al 16 dicembre. Per la precisione, lo sciopero inizierà dalle ore 22 del 13 dicembre, e finirà alla stessa ora di venerdì 16 dicembre. Durante queste giornate, chi viaggia in autostrada potrebbe avere difficoltà a fare benzina. Non tutte le stazioni saranno aperte e quindi si potrebbero creare delle file presso i distributori aperti lungo la rete autostradale. Il periodo non è dei migliori, perchè molti si metteranno in viaggio venerdì per le vacanze natalizie. Sono sempre di più, infatti, i viaggiatori che partono a ridosso delle feste, senza contare chi durante la settimana viaggia per lavoro.

Argomenti: ,