Prezzi di benzina e diesel a dicembre: cosa è cambiato con lo sconto taglia accise dimezzato

Prezzi di benzina e diesel a dicembre, con lo sconto dimezzato non è cambiato molto (per adesso).

di , pubblicato il
Acqua nella benzina

Negli ultimi giorni, si vedono molti automobilisti preoccupati per lo sconto carburante e il rialzo dei prezzi di benzina e diesel. Considerando che è anche dicembre, periodo di feste e spostamenti, è anche lecito avere un certo timore. Quanto costano, quindi, adesso benzina e diesel dopo che il Governo ha deciso di dimezzare lo sconto? Dal 1 dicembre lo sconto taglia accise ha subito un calo. Da 30 centesimi si è passati a 18 centesimi. Così ha voluto il Governo, che quindi non ha portato avanti del tutto lo sconto voluto dal Governo Draghi a marzo. Dal 5 dicembre è entrato in vigore anche l’embargo sul petrolio russo. Ma che cosa sta succedendo alle pompe di benzine? C’è già un aumento?

Prezzi di benzina e diesel a dicembre, con lo sconto dimezzato non è cambiato molto (per adesso)

Nonostante il taglio, infatti, molti automobilisti hanno comunicato di non aver notato grandi rincari e anche i dati di Staffetta Quotidiana in base a quelli praticati dai gestori e comunicati all’Osservatorio del Ministero dello Sviluppo economico, sembrano dimostrarlo.

Questo significa che i prezzi del carburante sono leggermente scesi nonostante lo sconto sia minore, per cui non si nota l’aumento. Ad esempio il prezzo medio della benzina al self service è di circa 1,737 euro al litro, 1,736 euro al litro alle pompe bianche. Il prezzo medio della benzina praticato al self service in autostrada è di 1,835 euro al litro. Per quanto riguarda il diesel, il prezzo medio al self service è di 1,813 euro al litro mentre in autostrada è di 1,904 euro al litro.

Quanto costa adesso fare carburante

Di poco superiori, sono i prezzi del carburante praticati al servito. Per la benzina si attestano su 1,877 euro al litro, quindi si parla di circa 1,5 centesimi in più, per il servito in autostrada il prezzo medio è di 2,094 euro al litro.

Per il diesel si segnala 1,953 euro al litro. Pochi cambiamenti anche per il Gpl: il prezzo medio è di 0,776 euro al litro, in autostrada è di 0,869 euro al litro. Per il metano notiamo un prezzo di 2,362 euro al chilo ( in autostrada è di 2,332 euro al chilo). Infine, il prezzo medio del gnl è di 2,259 euro al chilo (in autostrada è di 2,164 euro al chilo).

Per adesso, dunque, il taglio delle accise non si è fatto troppo sentire ma è anche vero che siamo ancora ai primi di dicembre e quindi tutto potrebbe cambiare nei prossimi giorni. La speranza è che non ci siano aumenti consistenti durante le vacanze di Natale. Già in vista del Ponte dell’Immacolata, dove 12 milioni di italiani si metteranno in viaggio, la stangata sui carburanti sembra scongiurata.

Argomenti: ,