Scioperi sospesi a causa del coronavirus, vietato incrociare le braccia fino al 31 marzo

Stop scioperi fino al 31 marzo, cosa sapere.

di , pubblicato il
Stop scioperi fino al 31 marzo, cosa sapere.

Altro che sospensione di voli, al momento ad essere sospesi sono gli scioperi, quindi al contrario. C’è da dire che questa sospensione non esclude certo l’altra, e ha indubbiamente una sua logica. Al momento infatti stop agli scioperi fino al 31 marzo compreso.

Stop scioperi fino al 31 marzo

Il coronvirus sta cambiando il nostro quotidiano sempre più, viviamo in un periodo di forte paura, aumentata forse anche in maniera errata dai social network. Si tratta infatti della prima epidemia vissuta al tempo dei social, ma quel che è certo è che la prudenza non è mai troppa. C’è chi si aspettava la cancellazione dei voli da un momento all’altro, cosa che certo non è da escludere in futuro se la situazione nel nord Italia non dovesse rientrare, al momento però quelli che sono stati cancellati sono gli scioperi.

Sospeso lo sciopero di ieri 25 febbraio, le segreterie di Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo insieme a Filt-Cgil e Fit-Cisl fanno sapere che è stato spostato al 2 aprile. Si tratta quindi di un intero mese da vivere senza proteste dei lavoratori, al personale infatti è stato vietato di incrociare le braccia a causa del coronavirus. Naturalmente, il motivo è molto chiaro e logico, evitare assembramenti.

Uno sciopero è, infatti, sempre occasione per radunare manifestanti in un unico posto, cosa che al momento, con questo contagio in corso, è assolutamente da evitare. Si tratta quindi di un’ennesima procedura di prevenzione contro un virus che sta giorno dopo giorno preoccupando gli italiani.

Potrebbe interessarti anche Salone Auto Ginevra non chiude per il Coronavirus: date, biglietti e marchi presenti

Argomenti: ,