Prezzi benzina e diesel aumentano dal 1 °dicembre con il taglio dello sconto accise: quanto costerà

Prezzi benzina e diesel aumentano dal 1 °dicembre, ecco quanto costerà fare carburante senza una parte dello scroto taglia accise.

di , pubblicato il
Sciopero benzina e diesel sconto taglia accise

Dopo settimane di tranquillità sul fronte prezzi benzina e diesel, qualcosa cambierà da dicembre, quando lo sconto taglia accise diminuirà provocando un nuovo aumento per il carburante. Il Governo Meloni, infatti, ha deciso di tagliare lo sconto a partire dal 1 dicembre, che passerà ad essere da 30,5 a 18,3 centesimi, tranne che per gli autotrasportatori. In sostanza, fare benzina dal prossimo mese diventerà più caro di 12,2 centesimi.

Prezzo che potrebbe anche aumentare, visto che le tariffe della benzina cambiano di continuo. Non è scontato che tra qualche settimana non possa tornare ai livelli della scorsa primavera. Un vero incubo per chi è costretto a fare il pieno.

Prezzi benzina e diesel aumentano dal 1 °dicembre, ecco quanto costerà fare carburante senza una parte dello scroto taglia accise

La notizia del nuovo rincaro della benzina ha letteralmente messo sul piede di guerra le associazioni dei Consumatori. Le quali hanno già parlato di una nuova stangata per le famiglie italiane di almeno 146 euro all’anno.

Secondo Massimiliano Dona, di Unione Nazionale Consumatori, la decisione del governo è “un atto da kamikaze, un suicidio politico”.
Fino ad oggi, gli automobilisti hanno potuto usufruire di uno sconto di 30 centesimi sul prezzo del carburante. Sconto che ha permesso di risparmiare non poco e far fronte all’aumento generale della benzina da un anno a questa parte. Con la decisione del Governo Meloni, però, si è deciso di diminuire l’importo proprio a partire da dicembre, periodo delle feste e degli spostamenti per milioni di italiani.

La conseguenza è che un pieno costerà almeno 6 euro in più, ma alcuni ci saranno anche sui prezzi al dettaglio dei beni trasportati. In realtà, il dimezzamento non dovrebbe riguardare gli autortrasortastori, quindi effetti sull’inflazione si possono scongiurare.

Fare un pieno entro il 30 novembre per trovare i prezzi ancora bassi

Negli ultimi giorni, il prezzo della benzina stava calando ma il Governo Meloni punta all’imposizione di un price cap europeo sul greggio. Lo scopo è risparmiare soldi pubblici alzando le accise e avere quindi prezzi che si mantengono stabili. Secondo gli ultimi dati riferiti da Staffetta Quotidiana per quanto riguarda i prezzi di benzina e diesel, si parla di 1,7 euro/litro per la benzina al self e 1,8 euro/litro di media per il diesel. Più nello specifico, la benzina al self service costa 1,694 euro/litro, il diesel 1,793 euro/litro. Mentre per il servito si va da 1,839 euro/litro e 1,938 euro/litro

I prezzi del carburante sono scesi negli ultimi giorni. Secondo l’Osservaprezzi del ministero dello Sviluppo economico ma da dicembre gli automobilisti avranno nuovamente a che fare con i rincari, visto che con uno sconto di 18 cent invece che 20, la benzina in modalità self service supererebbe gli 1,81 euro al litro. Quindi chi vuole fare il pieno di benzina, dovrebbe approfittare entro il 30 novembre prima di trovare nuovi rialzi non proprio graditi.

Argomenti: ,