Prezzi benzina e aumento accise: da oggi lo sconto si dimezza, quanto costerà fare un pieno

Prezzi benzina e diesel e aumento accise: da oggi lo sconto si dimezza, per fare un pieno bisognerà pagare di più.

di , pubblicato il
Prezzi benzina e diesel e taglio accise benzina

Dicembre è il mese della tredicesima, del Natale, dei regali e delle feste ma per chi usa l’auto il regalo sarà un bell’aumento del prezzo della benzina. La notizia era nell’aria da un pò e ha trovato conferma da oggi. I prezzi di benzina e diesel da oggi, 1 dicembre, torneranno ad aumentare, a causa dello sconto taglia accise dimezzato. Da 30,5 centesimi di euro al litro, passerà a 18,3 centesimi, quindi il prezzo del carburante aumenterà di 12 centesimi.

Per gli automobilisti non è affatto una bella notizia. La scorsa primavera, quando il carburante era arrivato a costare molti soldi, gli automobilisti erano costretti a fare il giro di tutti i benzinai per trovarlo a meno. Poi era arrivato lo sconto taglia accise, che in questi mesi ha dato una mano a risparmiare.

Prezzi benzina e diesel e aumento accise: da oggi lo sconto si dimezza, per fare un pieno bisognerà pagare di più

Il nuovo Governo, però, ha deciso di dimezzare l’aiuto, che ora diminuisce del 40% e porta la riduzione a soli 18,3 centesimi euro per benzina e diesel.

Ciò significa un aumento del 10% circa per un pieno. In parole povere, chi andrà a fare benzina al self adesso si ritroverà con un prezzo che passerà da 1,700 euro/litro a 1,870 euro al litro. Per il diesel si parla di un prezzo medio che arriverà a 1,980 euro al litro. Prezzi ancora più alti per il servito. Oltretutto, a meno che il Governo non ripenserà alla misura, dal 31 dicembre tutte le riduzione delle accise saranno annullate. Questo significa che dal 1 gennaio 2023, i prezzi del carburante potrebbero raggiungere cifre mai viste.

Quanto costa in più un pieno di carburante

Da oggi, quindi, chi guida l’auto noterà già un aumento del prezzo del carburante.

I distributori hanno già iniziato ad aggiornare i prezzi ma si temono rincari non indifferenti. Alcuni calcoli sommari avevano già indicato una spesa aggiuntiva di almeno 10 euro a pieno, ma molto dipenderà anche dai prezzi proposti dai gestori. L’ultimo monitoraggio elaborato da Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise è aggiornato al 30 novembre, per cui non ci sono ancora i dati aggiornati ad oggi con lo sconto quasi dimezzato.

In ogni caso, guardando ai dati all’ultimo giorno di novembre, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 1,644 euro/litro. Il prezzo medio praticato del diesel self va a 1,726 euro/litro. Per il servito la benzina ha un prezzo di circa 1,794 euro/litro, 1,876 euro/litro per il diesel mentre i prezzi praticati del Gpl si posizionano tra 0,764 a 0,783 euro/litro. Bisognerà vedere come cambieranno da oggi, quando giungerà l’aggiornamento. Le prossime settimane, quindi, saranno a rischio rincari per le famiglie italiane. Il taglio accise, infatti, è caduto proprio nel periodo di Natale, quando le persone usano spostarsi di più con l’auto.

Argomenti: ,