Ponti e festività, 2023 anno d’oro: ecco come faremo 32 giorni di vacanza

Ponti e festività, nel 2023 tante possibilità per avere più giorni di vacanza.

di , pubblicato il
Ponti e Festività

Quando arriva questo periodo tutti sognano di organizzare e pianificare la vacanza dell’anno a venire e iniziano a controllare i giorni a disposizione. Il 2023, infatti, sarà un anno ricco di festività e ponti. Basta dare un’occhiata al calendario del nuovo anno, per notare che con soli 4 giorni di ferie si riusciranno a fare ben 32 giorni di vacanza. Vi state chiedendo come sia possibile? Come abbiamo visto, il 2022 non è stato molto fortunato per quanto riguarda i ponti, anche durante queste feste di Natale. Infatti, i giorni festivi sono praticamente pochissimi fino al 31 dicembre. Molto diverso il discorso nel 2023, dove il calendario sembra essere davvero propizio.

Ponti e festività, nel 2023 tante possibilità per avere più giorni di vacanza

Si parte già con il giorno dell’Epifania o Befana, che cade il 6 gennaio, esattamente di venerdì. Quindi ecco che per i lavoratori si materializza subito il primo giorno di festa. Sabato 7 e domenica 8 gennaio si starà ancora a casa e quindi si tornerà a lavorare lunedì 9 gennaio.

Per gli studenti delle scuole un altro ponte è in programma il Martedì Grasso del Carnevale 2023, che cadrà il 21 febbraio, quindi le scuole rimarranno chiuse anche il 20 e il 21.

Per chi lavora, invece, non è previsto nessun ponte e bisognerà attendere fino ad aprile. Basti pensare a Pasqua e Lunedì dell’Angelo, che sono previste esattamente domenica 9 e lunedì 10 aprile. Per i dipendenti si tratta di un nuovo giorno di festa. Si arriva, poi, al Giorno della Liberazione, il 25 aprile, che nel 2023 capiterà di martedì e questo significa poter fare un lungo ponte da sabato 21 aprile, prendendo solo un giorno di ferie il 24 aprile (lunedì). Qui si parla di ben 4 giorni di fila di festa.

Andrà molto bene per chi lavora anche il 1 maggio, Festa dei Lavoratori, che sarà di lunedì, quindi per chi fa orario d’ufficio dal lunedì al venerdì, sono previsti 3 giorni di fila di festa senza dover prendere le ferie. Dopo il 1 maggio si passa direttamente alla Festa della Repubblica, il 2 giugno, che nel 2023 capita di venerdì e anche in questo caso i dipendenti avranno a disposizione 3 giorni di festa e di vacanza. Anche Ferragosto sembra fortunato il prossimo anno. Il 15 agosto cadrà di martedì e quindi i lavoratori avranno a disposizione 4 giorni di festa, considerando anche lunedì 14 agosto da prendere come ferie.

Il calendario propizio per i lavoratori

Se a settembre non sono previsti ponti e festività, bisogna ammettere che andrà molto bene durante il Ponte di Ognissanti 2023. Il 1 novembre, infatti, capiterà di mercoledì, quindi i fortunati potranno prendere due giorni di ferie il 2 e 3 novembre oppure il 30 e 31 ottobre, approfittando di Halloween per sfruttare il giorno in festivo in mezzo alla settimana. Così si faranno 5 giorni di vacanza.

Anche la Festa dell’Immacolata 2023 sarà fortunata: l’8 dicembre cade di venerdì e quindi sono previsti 3 giorni di festa. Ancora meglio le vacanze di Natale del prossimo anno. Natale, infatti, capiterà di lunedì, il giorno di Santo Stefano di martedì e quindi saranno fattibili 4 giorni di vacanza di fila. Capodanno, invece, nel 2023 sarà di domenica ma niente paura, perchè almeno il 1 gennaio sarà di lunedì e quindi almeno 3 giorni di festa sono assicurati. Di seguito tutte le feste previste nel 2023, che se ben studiate permettono di fare 32 giorni di vacanza.

  • Capodanno 1 gennaio 2023: domenica
  • Epifania 6 gennaio 2023: venerdì
  • Pasqua 9 aprile 2023: domenica
  • Pasquetta 10 aprile 2023: lunedì
  • Festa della Liberazione 25 aprile 2023: martedì
  • Festa dei Lavoratori 1 maggio 2023: lunedì
  • Festa della Repubblica 2 giugno 2023: venerdì
  • Ferragosto 15 agosto 2023: martedì
  • Ognissanti 1 novembre 2023: mercoledì
  • Immacolata 8 dicembre 2023: venerdì
  • Natale 25 dicembre 2023: lunedì
  • Santo Stefano 26 dicembre 2023: martedì.
Argomenti: ,