Pizza, simbolo della cucina italiana: le più gettonate e le calorie

La pizza è uno dei simboli della cucina italiana e consiste in un semplice impasto a base di lievito, farina ed acqua. Ovviamente esistono varie tipologie: le più gettonate e le calorie.

di , pubblicato il
La pizza è uno dei simboli della cucina italiana e consiste in un semplice impasto a base di lievito, farina ed acqua. Ovviamente esistono varie tipologie: le più gettonate e le calorie.

La pizza è uno dei simboli della cucina italiana e consiste in un semplice impasto a base di lievito, farina ed acqua. Viene poi condita di solito con pomodoro e mozzarella ma anche con altri ingredienti e poi cotta nel forno a legna. Ci si chiede però quante calorie abbia.

La pizza margherita

La pizza margherita è la classica pizza napoletana che viene condita con il pomodoro, la mozzarella, il sale, l’olio ed il basilico. Essa si dice sia nata nel 1889 per onorare la regina Margherita di Savoia, che fu realizzata dal cuoco Raffaele Esposito della pizzeria Brandi e che proprio quest’ultimo la chiamò pizza Margherita. Esposito la realizzò poi con condimenti salati che gli capitarono tra le mani ovvero basilico, mozzarella e pomodoro (che avevano addirittura i medesimi colori della bandiera italiana).

Secondo dei recenti studi filologici, la storia della pizza Margherita preparata da Brandi per la prima volta sarebbe un falso storico in quanto Esposito in quell’occasione non la inventò ma la fece soltanto conoscere alla sovrana. Già nel lontano 1849, infatti, Emmanuele Rocco che era un filologo nel capitolo “Il pizzaiolo” del libro Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti, coordinato da Francesco de Bourcard” parlò della varie combinazioni di condimento utilizzando tra i diversi ingredienti: sottili fette di mozzarella, pomodoro e basilico. E ancora, già nel 1830 un tale di nome Riccio descrisse una pizza a base di pomodoro, di basilico e di mozzarella.

Per quanto concerne le calorie di tale pizza, come ricordato dal Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) essa si contraddistingue per un apporto calorico uguale a 270 calorie all’incirca ogni 100 grammi.

Le altre pizze

Oltre alla Margherita, un’altra pizza molto gettonata è la Diavola con mozzarella, pomodoro, grana grattugiato, basilico e pezzetti di salame piccante. L’apporto calorico sarebbe di 300 calorie circa ogni 100 grammi. Molto amata è anche la Prosciutto e funghi il cui apporto calorico sarebbe uguale a 290/300 calorie ogni 100 grammi. Alcune volte alla preparazione di tale pizza vengono poi aggiunti altri salumi.

Un classico che non tramonta mai è la Quattro Formaggi per i palati più sofisticati ma anche per coloro che amano sapori particolari come il gorgonzola. Essa, però, può essere una scoperta piacevole anche per i più tradizionalisti in quanto consta, come si evince dal nome, di 4 formaggi: fiordilatte, gorgonzola, parmigiano reggiano Dop ed emmental che conferiscono a tale pizza un gusto davvero unico. Le calorie sono all’incirca 1.000 a singola portata.

La più semplice da preparare, infine, è la Marinara condita con pomodoro, aglio e origano. Tale pizza è molto apprezzata sopratutto al Sud Italia per il suo gusto dopo quella con la mozzarella di bufala. Il suo nome deriverebbe dal fatto che gli ingredienti sarebbero facilmente conservabili. Per questo venivano trasportati dai marinai per preparare le pizze durante i loro lunghi viaggi. L’apporto calorico è di circa 250 calorie ogni 100 grammi.

Leggete anche:  Le 10 migliori pizzerie d’Europa 2019 secondo 50 Top Pizza.

[email protected]

Argomenti: ,