Migliori minipimer o frullatori a immersione 2022 per rapporto qualità-prezzo

Ecco quali sono i migliori minipimer o frullatori a immersione 2022 per rapporto qualità-prezzo secondo il giudizio di Qualescegliere e dello shopping di Giallo Zafferano.

di , pubblicato il
Migliori frullatori a immersione o minipimer 2022.

I minipimer o i frullatori a immersione sono diventati un elettrodomestico al quale gli italiani non potrebbero più rinunciare. Con essi, infatti, si possono fare tante cose come le mousse, i frullati ma anche le salse, le creme e la maionese. Sono comodi anche perché piccoli e facili da pulire, in più si possono utilizzare anche dentro alle pentole e alle ciotole.

Più nel dettaglio, si possono definire minipimer o frullatori a immersione, le versioni portatili e compatte dei frullatori classici. Rispetto a questi ultimi, infatti, montano motori meno potenti ma il vantaggio è sicuramente la praticità. Con questi elettrodomestici, infatti, si ha una maggiore libertà di movimento e in più si possono riporre facilmente in un cassetto.

Quali sono allora i migliori modelli del 2022? Rispondono a questa domanda il comparatore di offerte Qualescegliere grazie alle recensioni degli utenti e lo shopping di Giallo Zafferano.

Migliori frullatori a immersione o minipimer 2022

Sul mercato si trovano diverse tipologie di minipimer o frullatori a immersione con i quali fare innumerevoli cose.

Sono, però, di diversa qualità e prezzo. Quando si acquistano, per scegliere i modelli migliori, allora, a cosa prestare attenzione? Prima di tutto alla potenza e al tipo di motore. È importante anche la durata perché i motori di tipo CC sono facilmente surriscaldabili per cui è sempre consigliato dai produttori l’utilizzo a intermittenza. I motori AC, invece, hanno potenze più basse, non superano infatti quasi mai i 300 watt, per cui non c’è alcuna limitazione nell’uso.

Per la scelta, sono da tenere in considerazione anche la velocità e i livelli di erogazione. Di solito i frullatori a immersione hanno due livelli di potenza disponibili: il normale e il turbo.

I modelli con motore CC, poi, hanno spesso anche altre velocità che si possono selezionare e hanno più accessori.

Un altro fattore che si deve prendere in considerazione nella scelta dei minipimer sono i sistemi di aggancio e sgancio del gambo nonché la campana di protezione delle lame e le lame stesse. Queste ultime giocano un ruolo fondamentale per determinare l’efficacia dell’elettrodomestico e nella maggioranza dei casi tali frullatori montano due lame. Sono importanti, infine, i materiali (l’acciaio fornisce più garanzie rispetto alla plastica), la maneggevolezza e la praticità.

Quali scegliere

Tra i migliori frullatori a immersione detti anche minipimer secondo GialloZafferano c’è il Braun Gourmet MultiQuick 9 che ha un motore di 1000 watt grazie al quale si può lavorare con più velocità. Quest’ultima si può regolare di frequente e il corpo della macchina è solido nonché maneggevole. In più consta di numerosi accessori. Il migliore per rapporto qualità/prezzo risulta essere l’Imetec Dolcevita che costa intorno ai 35 euro. Ingombra poco, è maneggevole ed è realizzato in plastica priva di Bpa. Non consta di accessori ed ha lame in acciaio Inox.

Per Qualescegliere tra i frullatori a immersione o minipimer migliori c’è il Braun MultiQuick 9 MQ 9135XI. Esso ha una potenza di 1200 watt, un motore CC e tre velocità. Tra i pregi ci sono il motore molto potente, gli accessori in dotazione e l’oscillazione verticale delle lame nel caso di ostruzione. Il prezzo medio oscilla intorno ai 100 euro e più. Quello che ottiene il miglior rapporto qualità-prezzo è il Bosch ErgoMixx MSM64110 il cui prezzo si aggira intorno ai 35 euro. I punti di forza sono le quattro lame, i materiali robusti e la presa anti-scivolo.

[email protected]

Argomenti: ,