Liberi tutti dal Covid come un boomerang, Oms bacchetta l’Italia e tutti questi Paesi Ue

Covid Oms, critiche ai paesi che hanno abolito le restrizioni anti-contagio in anticipo.

di , pubblicato il
omicron 5

A causa della variante Omicron 2, l’Europa sembra nuovamente ad un passo da una nuova ondata di covid-19, la quinta per la precisione. Il direttore regionale per l’Europa dell’Organizzazione mondiale della sanità, Hans Kluge, a tal proposito, ha criticato i paesi che hanno abolito le restrizioni anti-contagio in anticipo.

Covid Oms, critiche ai paesi che hanno abolito le restrizioni anti-contagio in anticipo

Infatti, anche in Italia dal 1 aprile inizierà la road map con le riaperture che porterà all’addio al Green Pass e molto probabilmente alle mascherine al chiuso dal 1 maggio. Secondo Kluge: “Diversi Paesi europei, inclusa l’Italia, hanno revocato troppo brutalmente le loro misure anti-Covid. Adesso si trovano di fronte a un forte aumento dei casi”. Oltre all’Italia, anche la Germania, la Francia e il Regno Unito sono stati citati da Kluge, il quale si è detto anche vigile sulla situazione legata ad Omicron 2.

Nuova ondata a causa della contagiosissima variante Omicron 2

Il direttore regionale per l’Europa dell’Organizzazione mondiale della sanità, insomma, sottolinea come alcuni paesi abbiano anticipato le misure per il ritorno alla normalità, in un momento in cui si rischia una nuova ondata a causa della contagiosissima variante Omicron 2, che solo in Italia è già al 44% di incidenza. In Cina, invece, l’aumento dei contagi è stato bloccato con un nuovo lockdown di massa.

Quasi 10 milioni di cinesi sono a casa nella città di città di Shenyang e le autorità hanno deciso di chiudere la metropoli, che tra le altre cose ospita fabbriche molto importanti mentre agli abitanti è vietato ogni spostamento senza il tampone negativo.
Anche in Italia nell’ultima settimana i contagi stanno nuovamente aumentando.

Il bollettino del 22 marzo ha parlato di 96mila contagi, quando tra metà febbraio e inizio marzo il numero era sceso ad una media di 35mila-40mila al giorno. Segno, purtroppo, che la variante Omicron 2 si sta sempre più diffondendo ed essendo più contagiosa porta dritti ad un netto aumento dei casi.

Vedi anche: La variante Omicron 2 fa temere nuova ondata: estate a rischio e ancora due anni con 100mila casi al giorno

Argomenti: ,