Le meraviglie del cielo di luglio: arriva la Superluna più spettacolare del 2022

Non solo la Superluna più bella dell’anno, ma anche stelle e pianeti visibili e in congiunzione: ecco le meraviglie del cielo di luglio.

di , pubblicato il
superluna

La Terra ha appena raggiunto la distanza massima dal Sole e il cielo di luglio ci consegnerà delle vere e proprie meraviglie: su tutte sicuramente la Superluna del 13 luglio, ma a rendere ancora più affascinanti le serate estive ci saranno le stelle più luminose del periodo e congiunzioni con pianeti. Questi fenomeni arrivano dopo la bellissima luna rossa protagonista dell’eclissi totale di Luna avvenuta a maggio scorso. L’Unione Astrofili Italiani (UAI) racconta cosa dobbiamo attenderci in questo mese di luglio.

Gli eventi astronomici del cielo di luglio 2022: dall’afelio alla Superluna

Il primo evento di una certa rilevanza è stato l’afelio, vale a dire il momento in cui la Terra si trova nel punto dell’orbita più lontano dalla nostra stella, il Sole, situazione che si verifica solitamente ai primi di luglio. Quest’anno è avvenuto il 4 luglio alle ore 9.00 italiane, ma nel 2021 si è verificato il 5 luglio e nel 2020 tra il 5 e 6 luglio.
L’avvenimento più atteso è comunque la Superluna. Il nostro satellite si troverà infatti nel punto della sua orbita più vicino alla Terra nelle prime ore del mattino del 13 luglio. La distanza sarà ‘soltanto’ di 357.263 chilometri e, soltanto nove ore più tardi, alle 20.37 raggiungerà la fase di Luna piena. Lo spettacolo, assicura l’UAI, è assicurato.

Stelle, pianeti e congiunzioni nel cielo di luglio

Verso la fine del mese, il cielo di luglio mostrerà altre meraviglie. I pianeti, infatti, inizieranno a essere visibili la sera. Il primo ad apparire sarà Saturno, visibile nell’orizzonte serale a partire dalle ore 22.00. Anche il gigante Giove si sta avvicinando al suo punto di maggiore visibilità, quando verso la fine del mese sorgerà prima della mezzanotte e rimarrà osservabile per tutta la seconda parte della notte.

Giove tra l’altro resterà fuori dalle consuete costellazioni dello Zodiaco e resterà all’interno della costellazione della Balena. Anche Mercurio farà la sua comparsa, ma resterà molto basso all’orizzonte, quindi difficilmente osservabile.
Inizieranno poi il loro periodo di visibilità anche le tipiche costellazioni dei cieli estivi. Le stelle più brillanti saranno Vega della Lira, Altair dell’Aquila e Deneb del Cigno, quelle che formano i vertici del triangolo estivo. Anche Arturo del Bootes si mostrerà in tutto il suo splendore.
Molte belle saranno anche le congiunzioni tra pianeti e Luna. L’appuntamento è del 15 luglio con Saturno, il 18-19 luglio con Giove, il 21 luglio con Marte, il 26 luglio con Venere. Infine, a partire dalla seconda decade del mese si potranno osservare anche i passaggi della Stazione Spaziale Internazionale, sulla quale si trova anche la nostra Samantha Cristoforetti.
[email protected]

Argomenti: ,